Citroen C3 Pluriel, una vera trasformista!

Citroen C3 Pluriel, una vera trasformista!
da in Auto nuove, Auto sportive, Berline, Cabrio e spider, Citroen, Citroen C3, Pick up
Ultimo aggiornamento:

    Forse non tutti sanno che….. oggi è possibile, al costo di un’auto, acquistarne, almeno quattro… come?

    Comprando vetture cosiddette “trasformer”, ovvero, trasformiste, quelle auto che possono essere berline, a tetto chiuso, cabrio, quando il tetto lo si fa scomparire dentro al bagagliaio, spider, quando si libera l’auto dei montanti e la si lascia a filo coi finestrini e, infine, pick-up, quando si abbattono i sedili e si toglie il tetto.

    Testimonial di questa nuova tendenza che comincia a farsi strada anche da noi, la Citroen C3 Pluriel, nelle diverse versioni; Classique, la più diffusa, Elegance, la più confortevole, Exclusive, la più accessoriata ( in aggiunta alla dotazione di serie si dota anche di cerchi in lega, potente impianto radio/CD e climatizzatore più potente).

    A queste versioni si affiancano allestimenti più esclusivi, esempio la Cote D’Azure, con carrozzeria blu e sedili in tessuto multicolore con fasce esterne e, in ultimo, la “Dolce & Gabbana”, venduta dall’inizio di quest’anno, ancora in pochissimi esemplari.

    Per quanto riguarda l’offerta dei propulsori per C3 Pluriel, ci si può orientare su due motori benzina e un diesel; per i benzina la scelta può ricadere su un 1.400 da 73 cavalli di potenza, o sul potente 1.600 cc. da 109 cavalli, per quanto riguarda, invece, il diesel, scelta obbligata, il 1.4 con 68 cavalli di potenza, tutti assistiti da un cambio manuale a 5 marce, oppure, soltanto per il 1.600, di un cambio robotizzato Sensodrive.

    Caratterizzata da una vasta gamma di colori e tonalità diverse, la C3 Pluriel, è disponibile con carrozzeria grigio metallizzata, alluminio, verde, arancio, rosso, blu, nero, il tutto, con tonalità degli interni in perfetta pandance coi colori esterni.

    Una vettura nata, soprattutto, non solo per fare tendenza, ma anche per viaggiare a seconda degli umori, condizioni climatiche permettendo. Dunque, un modo di intendere l’auto diverso, un modo per stare, quando possibile, a stretto contatto della natura e dell’aria, un modo, insomma, sbarazzino di guidare…. senonchè, si scopre che, nonostante tutto e i dati di vendita lo confermerebbero, chi sceglie Pluriel lo fa obbedendo a tutti questi presupposti, ma la sceglie nei colori più classici, come farebbe con un’auto comune, tralasciando tutte quelle tonalità che meglio si adatterebbero all’uso di questa vettura.

    Misteri del mercato italiano!

    397

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveAuto sportiveBerlineCabrio e spiderCitroenCitroen C3Pick up
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI