Motor Show Bologna 2016

Citroen C4 Grand Picasso, prova su strada della monovolume a sette posti [FOTO e VIDEO]

Citroen C4 Grand Picasso, prova su strada della monovolume a sette posti [FOTO e VIDEO]

Citroen C4 Grand Picasso, prova su strada della versione Exclusive con motore turbodiesel e-Hdi: Globetrotter dallo stile futuristico

da in Auto 2013, Citroen, Citroen C4 Grand Picasso, Monovolume, Prove auto su strada, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Due posti in più alla C4: ancora più grande!

    Prova su strada Citroen C4 Grand Picasso diesel: stile futuristico e tanto tanto spazio a bordo. La monovolume sette posti rompe i ponti col passato e sfoggia telaio e motori tutti nuovi.

    Non è “solo” la variante più spaziosa della Picasso quella pensata per trasportare sette persone, la C4 che aggiunge l’aggettivo Grand. Ha tratti distintivi propri, se possibile ancor più convincenti e piacevoli di quelli caratterizzanti la monovolume cinque posti, perché a osservarla attentamente ci si accorge come sia tutto un altro modello, dal design sì inserito nello stesso filone futuristico anticipato dal concept Technospace, tuttavia, modificato per dare una personalità ben precisa.

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA SETTEMBRE 2016

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA SETTEMBRE 2016

    L’abbiamo messa alla frusta con un test drive che ha visto impegnato sotto al cofano il motore diesel 1.6 litri e-Hdi da 115 cavalli, unità già apprezzata che va ad affiancarsi alla novità assoluta del 2 litri BlueHdi da 150 cavalli. Il vestito era quello più pregiato, l’allestimento Exclusive, top di gamma impreziosito da un optional come il cambio sei marce sequenziale.

    Lo stile

    Le linee del frontale accolgono diverse novità se messe a confronto con la Picasso 5 posti, a partire dalla calandra, con il doppio Chevron che origina i profili cromati all’interno dei quali sono incastonate le luci a led, relegando i proiettori principali poco più in basso. Diversa è anche la presa d’aria sul paraurti, non più esagonale ma “aperta” nella parte superiore, che si raccorda idealmente con le linee più esterne del cofano motore.
    Fiancata all’insegna della praticità, che per una monovolume significa tanta luce all’interno e facilità di manovra in marcia. La soluzione dei montanti anteriori sdoppiati contribuisce non poco a ridurre gli angoli bui e proprio dal montante A nasce un secondo tema fortemente distintivo della Citroen C4 Gran Picasso: le barre sul tetto integrate e collegate con effetto tridimensionale al posteriore. La scelta di una tinta a contrasto con la carrozzeria – che a dire il vero poco non rende al meglio sull’esemplare della prova su strada – svela la sua originalità con le tinte più accese. Al posteriore, oltre ai passaruota bombati, arriva il terzo tratto distintivo di Grand Picasso, i gruppi ottici a C, decisamente più originali degli elementi orizzontali (e un po’ “Golf”) della sorella cinque posti.
    E’ una monovolume che cattura immediatamente lo sguardo, ha il merito d’aver saputo azzardare soluzioni avveniristiche e averle messe insieme con un risultato assolutamente gradevole.

    Interni

    Citroen C4 Grand Picasso 2014, interni

    Salendo a bordo della vettura ci viene una sorta di deja-vu: ma siamo dentro alla C4 Picasso o alla versione 7 posti? Assolutamente identica la plancia, come i sedili, il cruscotto, il doppio schermo touch screen da 12 e 7 pollici. Tutto uguale, ma va bene così, dato che va molto bene.

    Citroen C4 Grand Picasso, posti posteriore

    Così proviamo a salire dietro, nei posti “intermedi”, e rimaniamo ben’impressionati dal fatto che il divanetto è suddiviso in tre sedili differenti, ognuno regolabile autonomamente. Infine non ci rimane che aprire i due posti a scomparsa. Qui lo spazio è limitato, ma neanche tanto. Rispetto a molte altre monovolume, mi viene in mente la Fiat Freemont, è di gran lunga maggiore.

    Dimensioni

    Citroen C4 Grand Picasso dimensioni

    Parliamo delle dimensioni. Ci sono 17 centimetri di differenza tra la Gran Picasso e la C4 Picasso, tutti aggiunti dietro le ruote posteriori, per alloggiare la terza fila di sedili e assicurare una capacità del bagagliaio degna di nota.
    La lunghezza tocca i 4 metri e 60 centimetri, accoppiati a 183 centimetri di larghezza e 1 metro e 64 in altezza, tre centimetri in più se confrontata con la C4 Picasso. Il passo è di 2 metri e 79 centimetri, superiore di tre centimetri rispetto alla Opel Zafira Tourer, altra monovolume concorrente, nonostante sia più lunga complessivamente di sei centimetri. Le affinità tra i due modelli non terminano qui, ma si estendono alla capacità massima del bagagliaio, pressoché identica.

    Bagagliaio

    Citroen C4 Grand Picasso bagagliaio

    Tocca al bagagliaio. I centimetri extra in lunghezza vanno a tutto beneficio della capacità di carico, fissata in 645 litri nella configurazione cinque posti. Va da sé che con i sette posti occupati, lo spazio resta ridotto a pochi litri (130), ma è il prezzo da pagare per la modularità. Con tutte le sedute ripiegate, invece, si tocca una capacità massima di 1817 litri, appena 43 in meno della Zafira Tourer, che pure è sei centimetri più lunga della Grand Picasso.

    Sempre in un confronto tra potenziali concorrenti, si inserisce la Mazda 5, ormai un progetto datato, con appena 1485 litri da contrapporre a parità di lunghezza. Con questi riferimenti si apprezza come la nuova sette posti Citroen si posizioni al vertice della categoria delle monovolume sette posti di medie dimensioni alla voce bagagliaio.

    Motori e tecnica

    Citroen C4 Grand Picasso, motorizzazioni

    La nostra Citroen C4 Grand Picasso era motorizzata con il turbodiesel 1.6 litri e-Hdi da 115 cavalli, unità con start&stop e accreditata di un risparmio complessivo di peso rispetto alla precedente serie di 110 kg. Il merito, in gran parte, va al nuovo pianale Emp2, che ha permesso di ridurre di 60 kg il peso grazie all’ampio impiego di alluminio, acciai ad alta resistenza e materiali compositi al retrotreno, mentre altri 40 kg sono stati risparmiati sulla carrozzeria (cofano motore in alluminio, bagagliaio in composito). Un’auto più leggera è un’auto più efficiente, così i consumi migliorano di oltre 1 litro/100 km nel confronto con la vecchia generazione di Grand Picasso.
    Tornando al motore della prova su strada, oltre ai 115 cavalli di potenza assicura 285 Nm di coppia massima già a 1.750 giri/min, che si traducono in cifre come 189 km/h di velocità massima e uno scatto da zero a cento in 12″1, fermando i consumi a 4 litri/100 km nel ciclo misto (dato dichiarato Citroen). Il cambio manuale sei rapporti di serie è rimpiazzato dal sequenziale sei marce, optional sul diesel 115 cavalli, di serie invece sulla versione 90 cavalli.
    Quest’ultima è la versione più “pulita” di C4 Grand Picasso, con appena 98 g/km di Co2. Le prestazioni sono meno vivaci, perché servono 14″ in accelerazione e la punta massima di velocità si ferma a 175 orari a fronte, però, di consumi nell’ordine di 3.8 litri/100 km. La novità assoluta è il 2 litri BlueHdi da 150 cavalli, già in regola con la normativa Euro6 e accreditato di ben 370 Nm di coppia massima. Le prestazioni fanno un deciso balzo in avanti, portando la velocità massima a 210 orari con uno scatto da 0 a 100 in 9″8. Se a migliorare sono tutti i numeri, i consumi non peggiorano più di tanto, con 4.2 litri/100 km nel ciclo misto.
    La scheda tecnica della Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 si completa con quattro freni a disco, un peso dichiarato di 1395 kg e sospensioni McPherson all’anteriore, mentre il retrotreno si affida a un ponte rigido.

    Caratteristiche motori
    - 1.6 Vti benzina 120 cavalli – 160 Nm coppia massima – cambio 5 marce, velocità massima 187 km/h, 0-100 in 12″6. Consumi ciclo misto: 6.3 litri/100 Km – emissioni Co2 145 g/km
    - 1.6 e-Hdi diesel 90 cavalli – 230 Nm coppia massima – cambio sequenziale 6 marce, velocità massima 175 km/h, 0-100 in 14″0. Consumi ciclo misto: 3.8 litri/100 Km – emissioni Co2 98 g/km
    - 1.6 e-Hdi diesel 115 cavalli – 285 Nm coppia massima – cambio 6 marce, velocità massima 189 km/h, 0-100 in 12″1. Consumi ciclo misto: 4.0 litri/100 Km – emissioni Co2 105 g/km
    - 2.0 Blue-Hdi diesel 150 cavalli – 370 Nm coppia massima – cambio 6 marce, velocità massima 210 km/h, 0-100 in 9″8. Consumi ciclo misto: 4.2 litri/100 Km – emissioni Co2 110 g/km

    Test Drive

    Citroen C4 Grand Picasso, prova su strada

    Abbiamo effettuato la nostra prova su strada della Grand C4 Picasso in autostrada, da Bergamo sino a tornare in redazione a Milano. Per quanto riguarda la prova del motore, vi rimandiamo al link del test drive della C4 Picasso. Ciè che invece vogliamo far risaltare in questa sede è il “come” ogni passeggero della nuova Grand C4 Picasso abbia a disposizione soluzioni specifiche, che fanno del viaggio un’esperienza piacevole e non affaticante. I sedili anteriori sono molto ampi e dispongono anche di massaggio per la schiena. La seconda fila prevede invece tre poltrone indipendenti con posizione longitudinale e inclinazione dello schienale regolabili, con una seduta comoda anche nel sostegno della gamba. Chi occupa la seconda e la terza fila (in questo caso i sedili sono ripiegabili sul fondo del bagagliaio e quindi meno imbottiti) ha a disposizione – a seconda dei livelli di finitura – diffusori d’aria dedicati, un’esclusiva per la categoria. Parlando invece della guidabilità la Grand Picasso è rilassante, a tratti dà un tocco di sportività, nonostante il suo essere monovolume.

    Listino prezzi e allestimenti

    Citroen C4 Grand Picasso, listino prezzi

    Il test drive di Citroen C4 Grand Picasso è stato condotto sull’allestimento più ricco, l’Exclusive e l’abbinamento con il cambio sequenziale porta il prezzo a 32.350 euro, 750 euro in più della versione con cambio manuale. Le dotazioni di serie assicurate dal top di gamma sono numerose, a partire dalla sicurezza attiva e passiva, con il dispositivo che monitora l’angolo morto e il Citroen e-Touch, poi l’accesso e l’avvio del motore senza chiavi, il portellone posteriore ad apertura automatica, il volante in pelle regolabile in altezza e profondità. Altri accessori inclusi nell’allestimento sono il diffusore di fragranze, il Park Assist con sensori anteriori e Easy Park System, la presa di corrente da 230 volt in plancia, cruise contro attivo, schermo da 12 pollici HD per la multimedialità, touchscreen 7 pollici per gestire climatizzazione e infotainment, fendinebbia con funzione cornering, lunotto e vetri oscurati, cerchi in lega da 17 pollici, sedili in pelle (Relax quello dei passeggeri), navigatore satellitare.
    Insomma, una globetrotter con tutti i confort possibili.

    Quanto costa la Citroen C4 Grand Picasso? Questo il listino prezzi

    C4 Grand Picasso 1.6 Vti Attraction – 24.100 euro
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 90 ETG6 Attraction – 25.350 euro
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 90 ETG6 Seduction – 26.550 euro
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 90 ETG6 Business – 27.350 euro
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 Seduction – 26.800 euro (+750 euro ETG6)
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 Business – 27.600 euro (+750 euro ETG6)
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 Intensive – 28.600 euro (+750 euro ETG6)
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 Exclusive – 31.600 euro
    C4 Grand Picasso 1.6 e-Hdi 115 ETG6 Exclusive – 32.350 euro <--- Versione in prova
    C4 Grand Picasso 2.0 BlueHDi 150 Intensive – 30.100 euro
    C4 Grand Picasso 2.0 BlueHDi 150 Exclusive – 33.100 euro

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA SETTEMBRE 2016

    1932

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013CitroenCitroen C4 Grand PicassoMonovolumeProve auto su stradaVideo Auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI