Citroen DS3 R1: l’auto da rally per tutti

da , il

    Citroen DS3 R1

    Che la Citroen DS3 avesse un’anima sportiva lo sapevamo. Che aveva un’alta predisposizione per il rally anche, come dimostrano la DS3 R3 e la DS3 WRC. Ora però la piccola di Casa Citroën decide di debuttare pure nella categoria R1, creata dalla FIA con l’intenzione di promuovere auto da rally accessibili, dotate di numerose elementi meccanici di serie come motore, freni e assali. La Citroen DS3 R1 deriva infatti dalla Citroën DS3 So Chic VTi 120. Il motore è lo stesso, un 1.6 VTi a iniezione diretta, nato dalla collaborazione tra PSA e BMW.

    Il regolamento FIA non permette alcuna modifica alla sua architettura interna. I tecnici della Citroën si sono così concentrati sul resto della meccanica, spostando il catalizzatore al centro della vetture, adottando un nuovo collettore di scarico e aggiungendo un filtro dell’aria da competizione e una cartografia ottimizzata. In questo modo la potenza raggiunge i 125 CV, con coppia massima di 165 Nm, per il 90% disponibile già da 2000 giri/minuto. Il cambio manuale 5 rapporti sincronizzato è identico all’originale ma prevede una coppia corta di 13×64, che ottimizza accelerazioni e riprese.

    Le modifiche più rilevanti rispetto a una normale Citroen DS3 riguardano invece le dotazioni di sicurezza. Una volta uscita dallo stabilimento francese di Poissy, la monoscocca originale della DS3 viene risaldata prima di ricevere il roll-cage. La progettazione, derivata da DS3 R3, è semplificata perché la regolamentazione non autorizza l’appoggio sui fissaggi delle sospensioni. L’abitacolo, invece, è identico, e offre un alto livello di sicurezza soprattutto in caso di urto laterale. Come su DS3 R3, i tubi di supporto per l’assistenza sono integrati direttamente nella scocca. Nell’abitacolo, la plancia e i rivestimenti delle porte sono specifici, per permettere il montaggio del roll cage. Sono presenti anche tutti gli equipaggiamenti da usare in competizione: volante, pedaliera in alluminio, estintore, sedili avvolgenti e imbragature compatibili Hans e altro ancora. Lo sterzo resta di serie, ma la messa a punto del servosterzo elettrico è ottimizzata per migliorare la precisione.

    Specifico per Citroën DS3 R1, il rivestimento di protezione inferiore è fissato all’arcata motore e ai longheroni, e contribuisce alla rigidità del telaio. Gli assali anteriori (pseudo McPherson) e posteriori (a forma di H) accolgono ammortizzatori sviluppati da Citroën Racing. Il sistema frenante conserva l’assistenza originale ma è privo di ABS ed ESP. I cerchi da 6,5 x 16” calzano pneumatici Pirelli 200x 60x16RX (slick) o RE (pioggia). La DS3 R1 è venduta da Citroën Racing già assemblata, immatricolata e pronta per correre.

    MASSIMO LANARI