Citroën DS5: la nostra prova su strada (foto e video)

Citroën DS5: la nostra prova su strada (foto e video)
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Citroen DS5, prova in costa azzurra

Citroën DS5 e le strade della costa azzurra, un’orchestra classica che suona musica rock (campagna di lancio della nuova DS5) sintetizzano al meglio quello che abbiamo visto e provato. Non poteva esserci cornice migliore delle strade della costa azzurra per provare in anteprima la Citroën DS5, nuovo gioiello della casa d’oltralpe.

La nuova DS5 è l’ennesima conferma di come non sia facile costruire auto in un settore, quello delle grandi dimensioni premium, dove ci sono competitor di grande spessore. Ci voleva un modello che rompesse un po’ con il passato piu’ recente e Citroën DS5 sembra rompere un po’ questi schemi, appunto come un’orchestra classica che suona del rock.

La DS5 è il terzo esemplare della gamma DS- destinato ad ampliarsi (qualcuno parla di un paio di modelli ulteriori), e che vuole diventare un vero e proprio brand con concept store e linea di accessori dedicati. Come per la Citroën DS3 e DS4 i punti di forza sono la linea inconfondibile, la qualità e una classe premium per come la intendono i francesi e soprattutto una tecnologia di primo livello.

  • Citroen DS5: prova su strada
  • Console superiore
  • Controller computer a bordo
  • Ruota con cerchi cromati posteriore
  • Citroen DS5: posteriore

DESIGN E INTERNI

Il design della DS5 è un elemento forte con molta personalità, se cercate una macchina con cui passare inosservati scegliete un altro modello. Un po’ monovolume, un po’ coupè, rievoca il prototipo C-Sportlounge presentato al Salone di Francoforte del 2005.

Design caratterizzato e personalizzato da due “lame” cromate che dai proiettori anteriori conducono ai montanti, da due prese d’aria laterali del paraurti anteriore, da cerchi in lega da 16 o 19 diamantati e un doppio scarico cromato posteriore. (8 tinte disponibili per la carrozzeria).

lame cromate

Nell’abitacolo l’ambiente è curato, e la qualità è evidente nei sedili e nei loro rivestimenti. Interessante la ricerca dei materiali e i loro abbinamenti. Purtroppo la sezione centrale della console con la plastica con cui è realizzata non è all’altezza dell’alluminio che la incornicia. Il tetto vetrato è caratterizzato da 3 pozzetti di luce (due anteriori ed uno posteriore).

leva_cambio

Oltre ai classici portaoggetti la console centrale offre un doppio alloggiamento da 13 litri e nella sua parte superiore troviamo le prese jack e USB per collegare dispositivi portatili. Ci chiediamo dove possiamo mettere lo smartphone, non troviamo nessuna dock ma troviamo due portaocchiali nella parte superiore.

La posizione di guida della DS5 è particolare, fonde la postura da coupè e ad una guida da Gran Turismo con seduta rialzata, plancia estesa e avvolgente (3 quadranti digitali), volante verticale con tutti i controlli a portata di mano. Due console complete una nel tunnel centrale e una nel sottotetto (come se fossimo dei piloti di aerei).

Console_superiore

L’abitacolo è molto accogliente e comodo per quattro: chi siede dietro ha una buona quantità di spazio a disposizione, ma un terzo passeggero potrebbe viaggiare un po’ sacrificato. Per quello che riguarda la visibilità non si può che fare affidamento alla retrocamera e ai sensori di parcheggio posteriori: il lunotto è piccolo e sopratutto alterato dall’alettone che riduce la poca visibilita’.

DSC02150

Promosso il bagagliaio, che misura ben 468 litri ed è caratterizzato da un livello di finitura ragguardevole, anche nei dettagli che si vedono meno.

bagagliaio

MOTORIZZAZIONI

Citroën DS5 offre due motori diesel Euro 5 con filtro antiparticolato di serie: il 1.6 e-HDi da 112 CV e il 2.0 HDi da 163 CV. La gamma prevede anche due benzina turbo a iniezione diretta Euro 5, il 1.6 THP da 155 CV e quello da 200 CV.
Il modello e-HDi, ha il cambio robotizzato a sei marce CMP-6 mentre le altre motorizzazioni hanno un manuale sei marce. La vera novità è il motore Hybrid4, una soluzione full-hybrid che associa il 2.0 diesel ad un motore elettrico posizionato sull’asse posteriore. Con la motorizzazione Hybrid4 posso viaggiare in modalità 100% elettrica o con trazione integrale.

Grazie al comando Hybrid Control è possibile selezionare tra quattro modalità di funzionamento: Auto, ZEV, 4WD e Sport. La modalità Auto si attiva ad ogni avviamento e gestisce i passaggi tra motore termico ed elettrico. La modalità ZEV permette di guidare con il solo motore elettrico, con velocità non superiore a 60 km/h e con autonomia tra i 2 e 3 km. Esaurita l’autonomia elettrica, la DS5 Hybrid4 torna in modalità Auto.
La modalità 4WD tiene costantemente in funzione entrambi i motori. La modalità Sport ci è sembrata molto reattiva e dinamica sopratutto nella fasi di accelerazione e ripresa.

Hybrid_control_1

SU STRADA

Abbiamo provato la Hybrid4 su percorso cittadino e la 160 HDi sia su un percorso misto che cittadino. Abbiamo capito che la nuova Citroën DS5 è un ottimo mezzo per affrontare lunghi viaggi. Lo sterzo è preciso e risponde velocemente, la sua sensibilita’ non è esagerata e non crea problemi o fastidi nel rettilineo. La Citroën DS5 sembra incollata alla strada (ce ne siamo accorti sopratutto nel tratto misto). La sensazione è quella di poter contare su un telaio solido, su sospensioni efficaci e su una gommatura di qualità.

ruota

La DS5 offre anche un elevato livello di isolamento acustico grazie ai materiali fono assorbenti distribuiti rispettivamente nel cruscotto, sull’impianto di climatizzazione, alla base del parabrezza, nei passaruota, sul supporto della sospensione, sull’amplificatore del freno, sulla scocca e sulle porte (scocca rigida, vetri stratificati)
Un’eccezione per il modello Hybrid4 quando si imposta la modalità Sport, il timbro dell’HDi si fa sentire.

Nel modello Hybrid4 su strada l’insieme sembra funzionare bene, i passaggi di alimentazione tra termico ed elettrico sembrano rapidi e senza esitazioni particolari. La modalità Auto è la più equilibrata: la coppia è piu’ che sufficiente per avere riprese interessanti. Consigliamo di usare la modalità ZEV in condizioni di traffico o a basse velocità vista l’esigua potenza del motore elettrico e autonomia (4km).
La modalità Sport (provata piu’ volte) si fa sentire (meno male aggiungiamo noi) rendendo la DS5 piu’ “rock” come indica la sua campagna di lancio. Naturalmente usare la DS5 Hybrid4 in questa modalità si va a toccare decisamente il comfort della marcia per via di una modalità di guida piu’ sportiva con un rilascio del gas piu’ sensibile e deciso.

Differenza tecnica fondamentale tra le due motorizzazioni è costituita dalla trasmissione: la THP monta un classico manuale sei marce, mentre l’ibrida adotta il robotizzato CMP-6 già utilizzato sulla C4 e-HDi. Sulla trasmissione aspettiamo di provare l’auto con piu’ calma per esprimerci.

TECNOLOGIA A BORDO

Abbiamo detto in precedenza che Citroën DS5 è adatta per lunghi viaggi grazie al confort che troviamo bordo (vedi climatizzazione automatica bizona) ma anche grazie a molti accorgimenti tecnologici non cosi’ scontati.

Citroën DS5 è equipaggiata oltre al ripartitore elettronico di frenata, all’ABS e all’AFU dell’Intelligent Traction Control che ci aiuta nel sistema di frenata (ce lo spiega molto bene nel video Roberto Paganini responsabile della formazione tecnica di Citroën italia).

DS5 propone di serie il servizio eTouch, funzione di sicurezza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 grazie ad una scheda SIM integrata che comprende chiamata di emergenza e d’assistenza localizzata (secondo i paesi) per un rapido intervento in caso di problemi.

Gestione automatica dei fari abbaglianti/anabbaglianti, avviso di superamento involontario della linea di carreggiata (se viaggi sopra una certa velocità), sistema di proiezione sul parabrezza dei dati di guida a colori (utile all’effetto wow piu’ che reale), telecamera di retromarcia (necessaria visto il lunotto), Keyless Access&Start e fari fendinebbia con fascio supplementare in curva per aumentare la visibilità (molto utile).

start_stop

A completamento degli elementi sopra elencati connessioni usb e jack nell’appoggiagomito centrale, presa da 12 volt, dietro la console centrale, sistema hifi con 10 altoparlanti e amplificatore digitale, navigatore eMyWay con display da 7 pollici a colori. Tra gli accessori presa da 230 volt, WiFi on board (fino a 4 dispositivi connessi), doppio lettore dvd con 2 display indipendenti per i passeggeri posteriori.

gps_eMyWay

LISTINO PREZZI E ALLESTIMENTI

La gamma delle motorizzazioni parte dai 1.6 benzina da 155 e 200 Cv, fino ai diesel 1.6 110 Cv, 2 litri 160 Cv e la ibrida con il 2 litri abbinato al motore elettrico, con una potenza totale di 200 Cv.
Gli allestimenti sono Chic, So Chic e Sport Chic, con otto colori di carrozzeria: bianco perlato, grigio madreperla metallizzato, grigio lunar metallizato, grigio galena perlato, grigio antracite pastello, Blue Steel metallizzato, Marrone Hickory Perlato e Nero Perlato.

Con l’allestimento Chic la dotazione prevede di serie vetri elettrici anteriori e posteriori, cerchi in lega da 17″, climatizzatore bizona, luci diurne LED, impianto audio con connettività USB, cruise control e sensore pioggia; niente male aggiungiamo noi.

La versione So Chic aggiunge il sistema Keyless, il bluetooth, cerchi da 18″, luci interne Led, orologio analogico nella plancia, rivestimenti misti tessuto-pelle, sensori di parcheggio posteriori e tetto in cristallo diviso in 3 parti.

La Sport Chic, infine, propone interni in pelle, head-up display, fari bi-xeno attivi, navigatore satellitare, pedaliera sportiva, sedili elettrici, riscaldabili e con massaggio per il guidatore, sensori di parcheggio completi e telecamera di retromarcia.

Ecco in breve lo schema degli allestimenti e prezzi:

Citroën DS5 Chic 1.6 THP 155 Automatica : 29.300 euro
Citroën DS5 Chic 1.6 e-HDi 110 FAP Airdream CMP-6: 29.300 euro
Citroën DS5 Chic 2.0 HDi 160 FAP: 30.600 euro
Citroën DS5 Chic 2.0 HDi 160 FAP Automatica : 32.100 euro
Citroën DS5 Chic Hybrid4 Airdream: 37.050 euro

Citroën DS5 So Chic 1.6 THP 155 Automatica : 32.000 euro
Citroën DS5 So Chic 1.6 THP 200: 33.200 euro
Citroën DS5 So Chic 1.6 e-HDi 110 FAP Airdream CMP-6: 32.000 euro
Citroën DS5 So Chic 2.0 HDi 160 FAP: 33.300 euro
Citroën DS5 So Chic 2.0 HDi 160 FAP Automatica : 34.800 euro
Citroën DS5 So Chic Hybrid4 Airdream: 39.750 euro

Citroën DS5 Sport Chic 1.6 THP 200: 37.200 euro
Citroën DS5 Sport Chic 2.0 HDi 160 FAP: 37.300 euro
Citroën DS5 Sport Chic 2.0 HDi 160 FAP Automatica: 38.800 euro
Citroën DS5 Sport Chic Hybrid4 Airdream: 43.750 euro

PREGI

Motorizzazioni
Tecnologia a bordo
Guidabilita’ e confort

DIFETTI

Lunotto posteriore
Residui di plastica interni
Cambio robotizzato da rivedere e provare

L’auto arriverà sul mercato italiano a febbraio 2012

1887

Vedi anche:

Lamborghini Veneno, prezzo e scheda tecnica

Guarda il video della nuova Lamborghini Veneno, presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2013 e, al momento, è l'auto più costosa del mondo, con il prezzo di oltre 3 milioni di euro. Su alla guida trovi tutta la scheda tecnica di questa fantastica supercar.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 16/11/2011 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici