Motor Show Bologna 2016

Citroen E-Mehari: prova su strada, prezzo e autonomia della spiaggina elettrica [FOTO]

Citroen E-Mehari: prova su strada, prezzo e autonomia della spiaggina elettrica [FOTO]

    Nuova prova su strada di AllaGuida.it, tocca alla Citroen E-Mehari. L’attenzione e l’interesse da parte di stampa e pubblico per le vetture elettriche aumenta sempre di più. Le Case automobilistiche sono così maggiormente spinte allo studio di auto a zero emissioni e presentano sempre più spesso interessanti prototipi sui quali sperimentano soluzioni future. In questo caso si è passati velocemente dalla fase di concept alla produzione, anche se si tratta di un modello decisamente di nicchia. Stiamo parlando della Citroen E-Mehari che riprende in chiave moderna i concetti dell’antenata dalla quale eredita il nome e le forme principali della carrozzeria. L’abbiamo messa a nudo nella nostra prova su strada, vediamo cosa è emerso.

    Citroen E-Mehari estetica e design

    La Citroen E-Mehari si ispira fortemente all’antenata, prodotta dal 1968 al 1987 e realizzata con pannelli in ABS fissati sulla base telaistica della Dyane (a sua volta derivata da quella della 2CV). La piccola elettrica del Costruttore d’Oltralpe si caratterizza anche per le forme simili a quelle della Cactus, sopratutto nel frontale caratterizzato dalle luci diurne a led distaccate dai gruppi ottici principali. Nella parte bassa della carrozzeria e nei passaruota si fanno notare le protezioni in plastica grezza, utili per la protezione dai graffi, donano un piacevole look fuoristradista che non guasta mai. Ricordiamo però che la E-Mehari è stata pensata principalmente per l’utilizzo nel tempo libero, ecco quindi che corre in aiuto il pratico e bello tettuccio asportabile. Viaggiare col vento tra i capelli è davvero bello nella piccola Citroen, inoltre “scapotata” ne guadagna la linea: rimangono a vista due roll-bar ad arco. I cerchi in lega da 15 pollici sono a cinque doppie razze a stella e si presentano con una bella colorazione bicolore, interno nero e razze in color metallo. I pannelli di plastica termoformati sono resistenti alla corrosione, non necessitano di un eventuale seconda riverniciatura e resistono ai piccoli urti da parcheggio grazie alla loro grande elasticità, LEGGI ANCHE: Citroen E-Mehari, prezzo e caratteristiche

    Citroen E-Mehari dimensioni e baule

    Metro alla mano, le dimensioni della Nuova E-Mehari sono paragonabili a quelle di un piccolo monovolume compatto. La lunghezza è infatti pari a 3 metri ed 81 centimetri con una larghezza di un metro e 87 centimetri ed un’altezza di 165 centimetri. Non grandissimo il bagagliaio con 200 litri in configurazione standard, aumentabili ad 800 litri abbattendo lo schienale posteriore.

    Citroen E-Mehari interni

    Semplici gli interni della Citroen E-Mehari, pochi fronzoli e tanta sostanza. Sedendosi sul sedile di guida è impossibile non notare il volante: erano anni che non se ne vedeva uno senza airbag e con il disegno simile a quelli sportivi che si montavano aftermarket nelle piccole bombe anni 80 e 90. Non perdete tempo a cercare una leva del cambio, è stata infatti rimpiazzata da giusto un paio di tasti sul tunnel centrale. Ridotti all’osso i portaoggetti, d’altronde a cosa servono su un auto pensata per brevi spostamenti? Non c’è nemmeno quindi uno dei sistemi di infotainment ai quali le auto moderne ci hanno abituato. Non c’è molto altro da dire, la E-Mehari ha reinterpretato in tutto e per tutto i concetti base dell’antenata e si fa quindi apprezzare per la sua semplicità.

    Citroen E-Mehari consumi

    La meccanica della Citroen E-Mehari è composta da un motore elettrico da 68 cavalli, alimentato da un pacco batterie da 30 kWh con pile al litio metal polimero. L’autonomia dichiarata può arrivare fino a 200 chilometri, mentre il tempo di ricarica utilizzando una normale presa di corrente è pari a 13 ore, che scendono a 8 dalle colonnine rapide a 16A. Per preservare l’autonomia delle batterie, la velocità massima è limitata elettronicamente a 110 km/h. Come l’antenata, l’altezza da terra maggiore di una vettura standard consente qualche gita fuori dalle strade asfaltate senza troppi patemi.

    citroen e mehari meccanica

    La dotazione di serie include solamente lo stretto indispensabile. Troviamo quindi il servosterzo elettrico con tasto “City” per alleggerirlo ulteriormente e facilitare le manovre negli spazi angusti, il sedile posteriore lavabile, il volante regolabile in altezza e profondità, i cerchi in lega da 15 pollici, il vivavoce Bluetooth Parrot, i sistemi di sicurezza ESC ed ASR (antisbandamento ed antipattinamento) ed infine un vano per l’alloggiamento della capote, del lunotto posteriore e dei finestrini. Da sottolineare che i rivestimenti dei sedili sono ovviamente lavabili, per togliere pensieri nell’utilizzo magari nella casa al mare. Praticamente inesistente la lista optional che a pagamento vede solamente il climatizzatore manuale al prezzo di 1.500 euro. Quattro le tinte disponibili per i pannelli della carrozzeria: Say Yellow, Ring the Beige, My Funny Clementine ed infine Into the Blue. A questi si aggiungono due diverse tinte per il tetto, nero ed arancione, e varie combinazioni di colore per i rivestimenti dell’abitacolo.

    citroen e mehari prezzo

    E’ giunto il momento di metterci al volante della E-Mehari e di cominciare la nostra prova su strada. Interni spogli, c’è il minimo indispensabile, mentre la seduta di guida è molto alta. Schiacciamo il pulsante D al centro del tunnel e partiamo. Fare una prova su strada “come al solito” di questa Citroen E-Mehari è praticamente impossibile. Sicuramente non si può passare inosservati, vuoi per il colore o per la stranezza della vettura, l’attenzione della gente per strada viene catturata regolarmente. In città la Citroen elettrica trova naturalmente il suo habitat naturale: dal punto di vista di prestazioni l’auto non brilla, dato che ci mette più di 20 secondi a passare da 0 a 100. Ma chi compra un mezzo di questo tipo non vuole certo guidare una supersportiva. Come ogni elettrica che si rispetti, non fa il minimo rumore. Il motore elettrico da 68 cavalli si fa sentire solo ad “alte” velocità, diciamo oltre i 70 km/h. Più si va veloce e più entra anche il rumore dall’esterno, data l’assenza di vetri e finestrini. L’autonomia del misto della vettura si attesta intorno ai 150 km, ma aumentando la velocità si riduce drasticamente la quantità di kilometri fattibili con un pieno di energia, per cui attenzione a quando andate in giro, in modo da evitare il rischio di rimanere a piedi. Chi sceglie quest’auto lo fa certamente per il suo carattere originale e fuori dagli schemi. Non certo per le sue qualità in termini di prestazioni, nemmeno per il prezzo: in pratica si tratta di un giocattolone molto costoso, ma sicuramente divertente.

    La Citroen E-Mehari è venduta a 25.990 euro. Va sottolineato che in quell’importo non è incluso il canone mensile di noleggio del pacco batterie. Gli accumulatori sono noleggiati da Bolloré, azienda specializzata nella realizzazione di citycar elettriche che ha contribuito con gli ingegneri Citroen per lo sviluppo della E-Mehari. Il noleggio avviene tramite BlueCar al prezzo di 87 euro al mese. Questa soluzione è vantaggiosa per il cliente che è così sollevato dalla manutenzione delle batterie ed al loro riciclo a fine vita.

    1421

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI