Codice della Strada: c’è chi dice no alle modifiche!

Per esempio, ad usare toni accesi contro la decisione di elevare a 150 km/h la velocità massima in autostrada, almeno in alcuni tratti di autostrada è l’ASAPS, l’Associazione Amici della Polizia Stradale che inveisce contro tale decisione reputandola in netta contrapposizione all’istituzione del Tutor e della patente a punti

da , il

    Limite di velocità

    Non tutti approvano quelle modifiche apportate al Codice della Strada che si concretizzano in diversi cambiamenti in tema di guida.

    Per esempio, ad usare toni accesi contro la decisione di elevare a 150 km/h la velocità massima in autostrada, almeno in alcuni tratti di autostrada è l?ASAPS, l?Associazione Amici della Polizia Stradale che inveisce contro tale decisione reputandola in netta contrapposizione all?istituzione del Tutor e della patente a punti.

    A dire dei rappresentanti dell?Asaps, tali modifiche del Codice della Strada ( Viene elevato il limite di velocità in Autostrada fino a 150km/h qualora le condizioni del traffico e stradali lo consentono e comunque in assenza di segnaletica che implichi comportamenti differenti ), andrebbero a collidere con la consapevolezza di dimezzare entro il 2010 le morti per incidenti stradali e andrebbe a totale discapito della stessa sicurezza stradale.

    Ma c?è di più; ?Questa modifica ? prosegue nel suo sfogo il presidente Giordano Biserni ? si accompagna anche con la riduzione dei punti prelevati a chi supera i limiti?. Chi mantiene i 200 km/h di media, insomma, verrà multato di 155 Euro, con soli 3 punti sottratti dalla patente.