Codice della strada, le ultime novità

Codice della strada, le ultime novità

Il 2011 ha portato agli italiani le novità del codice della strada che prevedono norme e sanzioni più rigide per tutti, ma in particolare per neo patentati, per le microcar e per gli autisti di professione

da in Codice della strada, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    codice strada traffico

    Il 2011 ha portato agli italiani un nuovo codice della strada, con tanti aggiornamenti di cui molti sono rimasti all’oscuro. I buoni propositi per l’anno appena iniziato dovrebbero dunque comprendere anche un po’ di tempo da dedicare allo studio delle nuove norme per evitare di incappare in infrazioni o sanzioni adducendo poi la classica scusa “ma non lo sapevo”: ricordate che la legge non ammette ignoranza e che quindi è meglio essere bene informati sulle ultime variazioni regolamentari prima di mettersi al volante della propria auto.

    CODICE DELLA STRADA 2011, LE NOVITA’ PRINCIPALI PER TUTTI
    codice strada multa
    Le novità più importanti per il 2011 riguardano in particolare l’inasprimento delle multe, la maggiore attenzione riservata ai neo patentati, l’introduzione di un nuovo esame per la patente, novità sulla gestione dei punti e norme legate all’inquinamento delle vetture. Cerchiamo di vedere in cosa cambierà il nostro rapporto con le autorità preposte alla sicurezza stradale.

    • Multe: dal 1° gennaio 2011 le contravvenzioni aumentano del 3,5%, seguendo la curva dell’inflazione. Questo aumento non riguarda quelle infrazioni le cui sanzioni sono state già aumentate negli ultimi due anni come quelle per guida in stato d’ebbrezza o per superamento dei limiti di velocità oltre i 40 km/h;
    • Neo patentati: per cercare di limitare gli incidenti che coinvolgono i più giovani è stata varata una vera e propria stangata per coloro che hanno la licenza di guida da meno di un anno (a partire dal 9 febbraio): questi potranno guidare solo auto con potenza fino a 95 cv e, attenzione, con un rapporto peso/potenza inferiore a 75 cv per tonnellata;
    • Esame: la prova di teoria per il conseguimento della patente passa da 30 a 40 domande con limite massimo di 4 errori. L’esame potrà essere sostenuto solo in lingua italiana. La prova dovrà essere superata anche per recuperare i punti persi: non basterà più dunque soltanto la frequentazione di un corso;
    • Inquinamento: come previsto dalle normative europee sulle emissioni di CO2 dall’inizio dell’anno sarà possibile immatricolare solo vetture alimentate da motori omologati Euro 5.

      Attenzione dunque quando si compra un’auto nuova perché la legge vieta la vendita di vetture non regolamentari secondo questa normativa.

    CODICE DELLA STRADA 2011, NOVITA’ PER MICROCAR E AUTISTI
    codice strada microcar
    Oltre alle variazioni sopra indicate che sono valide per tutti, il nuovo codice della strada prevede alcune novità importanti anche per le microcar e per i guidatori di professione come autisti, camionisti, tassisti ed altri. Alcune di queste potrebbero anche portare al licenziamento quindi è importante essere ben informati sui cambiamenti.

    • Microcar: per mettersi alla guida di una microcar o di un ciclomotore si dovrà superare una prova pratica. L’introduzione di questa norma è comunque stata posticipata ad ottobre rispetto alla data inizialmente prevista del 19 gennaio. In questo modo si tenta di rendere più responsabili i giovanissimi guidatori di questi mezzi;
    • Autisti: per i guidatori di professione dal 13 agosto è prevista l’introduzione di un esame per conseguire un certificato medico che attesti la non assunzione di droghe e il non abuso di alcol. Fino a quella data sarà sufficiente il certificato anamnestico che può essere rilasciato anche dal medico di famiglia.

    697

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaMondo autoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI