Comarth X-Tamy, piccola e potente

da , il

    Comarth X-Tamy, piccola e potente

    Con questa simpatica vettura, Comarth, sancisce il passaggio da industria specializzata nella costruzione di piccoli veicoli, per lo più elettrici, per uso agricolo o per gli spostamenti nei campi da golf, ad autovetture normali da strada, senza abbandonare il primo mercato;il risultato questa piccola roadester, tutto pepe.

    L’azienda è artigianale, motivo per cui, di queste vetture ne verranno prodotte un numero limitato, almeno fino a quando Comarth non assurga ad azienda industriale. Parliamo di una convertibile, come detto e di un coupè, entrambe le versioni utilizzano un potente propulsore Ford, per un’auto estremamente leggera, se si pensa che complessivamente pesa circa 800 chilogrammi.

    La vettura, che si chiama X-Tamy, ha prestazione da supercar, potendo contare su ben 195 cavalli di potenza che si tramutano in accelerazioni, da 0 a 100 orari in soli 5 secondi, ancora di più se, come si pensa, su questa scoperta si vorrà adottare un potente motore a 8 cilindri.

    Il motore è posizionato in posizione postero-centrale nel corpo vettura, all’esterno si presenta con un design piacevole ben protetta dai paraurti avvolgenti e da robusti fascioni laterali.

    La X-Tamy costa intorno ai 34.000 euro, una cifra spropositata, anche se si deve tenere presente che, riferendoci ad una vettura, come detto di fabbricazione ancora artigianale, per costruirla occorrono qualcosa come 4 mesi.