Come guidare correttamente un’auto: i nostri consigli

Scopri i nostri consigli su come guidare al meglio una vettura in strada. Ti consigliamo ben 8 modi per guidare correttamente un'auto. Seguili.

da , il

    Ormai non siamo più negli anni ’50, dove vedere un’auto per strada sembrava ancora un qualcosa di fantastico. Oggi, nel 2014, di auto in circolazione ce ne sono a bizzeffe, le strade sono sempre più trafficate, i livelli di stress medi sono più alti, con tutti i problemi del caso. La strada potremmo definirla una piccola comunità, con le sue regole ed i comportamenti impliciti ed espliciti da rispettare. In quest’occasione vogliamo darvi 8 consigli per essere degli automobilisti migliori, o forse è meglio dire “utenti della strada” migliori.

    Parcheggiare con precisione

    Avete presente quando siete alla ricerca di un parcheggio libero, pensate di averlo trovato ed invece ecco che alla vostra vista appare un’auto parcheggiata così male che occupa due o tre posti? Ecco, la prossima volta che parcheggiate male, mettetevi nei panni di chi vedrà questa scena! Rispettare la segnaletica orizzontale (alias, le strisce blu/bianche/quelle che trovate, ndr) è indice di grande civiltà ed aiuta a mantenere ordine nei parcheggi. E questo vale con i cosiddetti parcheggi a spina di pesce, ma con quelli il parallelo al marciappiede? Beh, il discorso è quantomeno simile: controllate che la vostra auto rientri nel rettangolo riservato e, consiglio nel consiglio, lasciate sufficiente spazio avanti ed indietro sia per uscire voi stessi facilmente, sia per facilitare le manovre delle altre auto.

    Impugna bene il volante

    Una delle prime cose che insegnano alla scuola guida è come impugnare il volante. Si usa dire che le mani devono essere messe alle “9 e 15″ cioè, considerando la corona del volante come un orologio, devono assumere la posizione delle lancette quando sono alle ore 9.15. Impugnare correttamente il volante vi permette di reagire in modo più tempestivo qualora vi si parasse un ostacolo avanti, oppure di controllare meglio eventuali reazioni di coppia al volante, o meglio ancora di gestire una perdita di aderenza. Insomma, guidare con una mano sul volante e l’altra fuori dal finestrino potrebbe rendervi più cool, ma penalizza la sicurezza.

    Aggiustare bene gli specchietti retrovisori

    Quando salite in auto per la prima volta, che sia la vostra quella di un amico, una a noleggio e via discorrendo, dopo aver regolato bene la posizione di guida è tempo di regolare gli specchietti retrovisori. Ricordate che i due laterali e quello centrale devono lavorare in sintonia per darvi una visione completa di tutto ciò che succede alle vostre spalle. Lo specchietto di sinistra non dovrà inquadrare tutto il fianco dell’auto, di quello non ve ne importerà tantissimo, ma l’angolo interno dovrà puntare il montante posteriore, così da avere (in parte) la visibilità dell’angolo. Lo specchietto destro deve essere regolato allo stesso modo, quindi evitate di “inquadrare” solo auto o solo strada! Per quello centrale vale il discorso secondo il quale “devo cercare di inquadrare tutto il lunotto posteriore!”.

    Non guidare se sei stanco

    La stanchezza è acerrima nemica della guida. Mettervi alla guida in condizioni di stanchezza, oltre a rendervi passibili di eventuali colpi di sonno, con conseguenze che potete immaginare, vi rende più nervosi e più inclini a fare cose pericolose. Attenzione quindi: dormire almeno otto ore prima di affrontare un viaggio, ad esempio, è fondamentale. Considerate che uno studio del 2010, condotto da un’associazione per la sicurezza stradale, ha evidenziato che un incidente fatale su sei è causato da una persona stanca alla guida.

    Rispetta i limiti di velocità

    Si, sembriamo scontati con questa raccomandazione, e sappiamo che in pochi la seguono e la seguiranno, ma è così: rispettare i limiti di velocità aiuta a prevenire gli incidenti. In città il limite attuale è di 50 km/h, 70 se parliamo di strade a scorrimento veloce, ed è frutto di uno studio sulla sicurezza attiva e passiva di tutti gli utenti, considerando l’alta percentuale di imprevisti che possono capitare: può spuntare un bambino praticamente da ogni angolo, oppure un animale, oppure ancora ci si può imbattere in una pesante sconnessione della strada. Insomma, ci sono posti e posti per correre!

    Imparate a spostarvi bene da una corsia all’altra

    La strada è un ordine danzante di mezzi che circolano in sequenza, ed appunto, è ordinato. Se la strada che state percorrendo è suddivisa a corsie, imparate a restare nella vostra corsia senza zigzagare a destra ed a sinistra. In caso di cambio corsia segnalate agli altri utenti la vostra intenzione con le frecce e spostatevi in modo fluido e senza essere bruschi, così si evitano frenate improvvise ed accumulo di stress. Se invece vedete un altro utente che sta cambiando corsi avanti a voi agevolatene lo spostamento, soprattutto nel caso in cui stia rientrando dalla corsia di sorpasso.

    Guidate con prudenza

    Spesso gli automobilisti più esperti abbassano il loro livello di guardia durante la guida, cosa impensabile per un neopatentato che sta aggrappato al volante come ad una parete rocciosa durante un’arrampicata. Questo atteggiamento di maggiore sicurezza porta a compiere azioni più pericolose, o che possono diventare tali. Il nostro consiglio è quello di non essere mai troppo sicuri di se stessi, più che altro perchè non siete gli unici…lì in mezzo……

    Diminuisci le possibili distrazioni

    Se state guidando, dovete….guidare. Non dovreste scrivere messaggi, oppure impostare il navigatore, giocare con vostro figlio e via discorrendo: sono tutti comportamenti pericolosi. Sappiamo che lo sapete, ma è una buona occasione per ricordarvelo. Allora mollate quella cartina stradale, fermatevi se dovete impostare una nuova destinazione sul navigatore oppure se non capite il perchè vi stia facendo percorrere una strada anzichè un’altra, così come vi dovete fermare se dovete scrivere qualcosa sul telefono. Se hanno inventato gli Head-Up Display un motivo ci sarà, no?