Come rubano le auto oggi? Le tecniche moderne dietro ogni furto [VIDEO]

Come rubano le auto oggi? Le tecniche moderne dietro ogni furto [VIDEO]

Ne è passato di tempo da quando i ladri potevano portarvi via la vosta Fiat Uno con una semplice stampella o comunque con arnesi di fortuna

da in Curiosità Auto, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Come si fa a rubare un'auto?

    Ne è passato di tempo da quando i ladri potevano portarvi via la vostra Fiat Uno con una semplice stampella o comunque con arnesi di fortuna. Le auto in questi anni hanno fatto passi in avanti notevoli dal punto di vista della prevenzione dai furti, da una parte diventando più difficili da scassinare, dall’altro venendo equipaggiate con moderni sistemi di antifurto. Purtroppo, però, le auto rubate restano tante. Ma cosa c’è dietro ad un furto d’auto? Di pari passo all’avanzare delle tecnologie antifurto, i ladri d’auto si sono fatti più scaltri ed abili, in modo da essere comunque capaci di operare il loro sporco lavoro a dispetto di tutte le avversità. Stanno cominciando a diffondersi quelle che sono le nuove strategie dei malfattori, in modo anche da fare un’interessante campagna informativa. Se sai in anticipo ti puoi difendere in modo efficace, no? Andiamo a scoprire insieme con quali trucchetti i ladri ci rubano le auto.

    In un panorama di auto moderne ed auto più datate che circolano contemporaneamente sulle strade, logicamente ci sono tecniche più o meno raffinate da parte dei ladri per sottrarre al legittimo proprietario la vettura. Andiamo, quindi, ad operare un’importante distinzione iniziale tra tecniche per così dire “vecchie” e “nuove” strategie.

    Strategie vecchie

    Cosa c’è di più semplice se non la rottura del vetro? Basta spaccare un finestrino per aprire l’auto dall’interno, tecnica che però non è molto efficace in caso di antifurto.

    Per le auto più vecchie ed obsolete nelle tecniche di costruzione, i ladri potevano usare, o del filo di spago da far passare attraverso la guarnizione della porta, o una lamina di metallo posizionata all’esterno del finestrino per far scattare la chiusura della vettura. A tutto questo si aggiunge anche l’eventuale uso di un grimaldello o comunque di un’asta di metallo per forzare l’apertura di un qualche sportello (anche il bagagliaio talvolta) per poi avere libero accesso all’auto.

    Metodi moderni

    Dato che gli anni Novanta sono finiti da un pezzo e le auto sono evolute molto, queste tecniche sono state abbastanza abbandonate.

    Tra le moderne tecniche di furto c’è quella che prevede la copia della frequenza emessa dal telecomando per l’apertura e la chiusura delle porte. Dato che praticamente tutte le auto hanno oramai la chiave con telecomando, che emette un segnare su radio frequenza per l’attivazione della serratura, talvolta imitabile dai ladri che possono tranquillamente appropriarsi del mezzo senza dare nell’occhio. A questo scopo i ladri sono dotati di apparecchi che all’aspetto sembrano dei normali cellulari, ma in realtà sono dei rilevatori di frequenza.

    465

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità AutoVideo Auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI