Common, l’olandese dove tutti potranno “metterci le mani”!

da , il

    Common, l’olandese dove tutti potranno “metterci le mani”!

    L’olandese Common non è solo strana esteticamente, ma come le vetture futuristiche non solo nel design, appare quanto mai bizzarra e unica nel suo genere per quello che riuscirà ad offrire.

    Si parla, infatti, di un’auto open source, ovvero fabbricata in modo tale che chiunque, anche a vettura definitivamente costruita, possa apportare tutti i cambiamenti tecnologici che intendesse adottare. Prendendo a prestito dall’informatica questo modus operandi, con Common, chiunque abbia competenze di ingegneria meccanica potrà collaborare per rendere quanto mai fattivo il progetto finale di questa vettura, che oltretutto dovrebbe essere alimentata ad idrogeno.

    Insomma, una vettura che guarda al futuro, ma non solo come si potrebbe immaginare in una normale auto dagli accorgimenti proiettati negli anni, una vettura che, almeno a giudicare dalla foto, qualora fosse prodotta con questi criteri, almeno esteticamente, fa pensare che sarà proprio il caso di lavorarci tanto per migliorarla.