Corte di Cassazione: il pedone ha sempre ragione!

E’ facile giungere a questa interpretazione snocciolando la Sentenza n

da , il

    Pedoni

    Una Sentenza, quella della Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, probabilmente destinata a far discutere ed al contempo a far arrabbiare quegli automobilisti che hanno sempre ritenuto i pedoni veri e propri utenti della strada di serie B, quasi asserviti alle intenzioni degli utenti forti, gli automobilisti, appunto.

    Ma se mai vi fossero stati ancora dubbi, quest?ultimi sono destinati a cadere da subito, da quando la Corte di Cassazione con Sentenza n. 20949 del 30/9/2009 ha stabilito che il pedone sulle strisce pedonali ha sempre la precedenza, al punto da ?perdonare? persino qualche suo atteggiamento scorretto o indeciso che lo assolverebbero sempre in caso di sinistro.

    In pratica fino ad oggi qualche automobilista riteneva che in prossimità delle strisce pedonali, avvistato il pedone, le regole del Codice della Strada si limitavano ad uno ?studio? sulle intenzioni del pedone che, se soltanto in mezzo alla strada, aveva la precedenza, quando invece indugiava nell?attraversamento vigeva invece la legge del più forte?. Sbagliato? ci si deve fermare e non interpretare le intenzioni di chi in quel momento, a piedi, cerca di impegnare la carreggiata, perché il pedone ha sempre la precedenza.

    E? facile giungere a questa interpretazione snocciolando la Sentenza n. 20949 dove leggiamo che, “Il conducente, nell’approssimarsi alle strisce pedonali, deve avere chiara consapevolezza che deve non solo dare la precedenza, ma anche tenere un comportamento idoneo a ingenerare nel pedone la sicurezza che possa attraversare senza rischi”.

    Morale? siamo avvertiti noi automobilisti spesso un po? arroganti e spericolati, evitiamo anche di assumere quell?atteggiamento quasi di sfida quando un pedone dista qualche centimetro dal paraurti della nostra auto, così come sono da evitare comportamenti quasi di tolleranza, per non dire di più, nei confronti di chi cerca disperatamente di passare dall?altro lato della corsia, ricordandoci che appena scesi dall?auto, siamo pedoni tutti!