Corte di Cassazione: inediti pronunciamenti in fatto di nullità di multe

Corte di Cassazione: inediti pronunciamenti in fatto di nullità di multe

L’ultima Sentenza della Cassazione in tema di infrazione al Codice della Strada riguardo la nullità di quella sanzione verso automobilisti alla guida di un mezzo che si ritenga abbia violato i limiti di velocità ammessi in quel tratti di strada senza che l’infrazione sia rilevata in mancanza dell’ausilio di sistemi elettronici in uso alle Forze dell’Ordine

da in Codice della strada, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Corte di Cassazione

    Lo sapevate che se vi recapitano una multa ad un indirizzo dove il numero civico sia sbagliato, anche di un solo portone, la multa è sicuramente nulla ed a niente serve il fatto che il postino, conoscendo il vostro esatto indirizzo, ve la recapita lo stesso?

    Lo abbiamo appena scoperto anche noi leggendo la pronuncia della Corte di Cassazione che con Sentenza n. 19323 del 7 settembre 2009 ha ritenuto di dover adottare questa nuova linea guida.

    Difatti la Suprema Corte così prevede anche quando la cartella esattoriale, seguita alla multa, addirittura mai recapitata, raggiunge l’obiettivo trasmesso all’indirizzo esatto del trasgressore e dunque anche in questo caso la multa deve ritenersi nulla.


    L’ultima Sentenza della Cassazione in tema di infrazione al Codice della Strada riguardo la nullità di quella sanzione verso automobilisti alla guida di un mezzo che si ritenga abbia violato i limiti di velocità ammessi in quel tratti di strada senza che l’infrazione sia rilevata in mancanza dell’ausilio di sistemi elettronici in uso alle Forze dell’Ordine. La Corte Suprema ha ritenuto che l’occhio umano non è in grado di stabilire con precisione la velocità di un qualsiasi mezzo e che dunque ogni rilevazione senza l’aiuto dei sistemi elettronici debba ritenersi fallace….. parola di Cassazione!

    263

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI