Salone di Parigi 2016

Corte di Cassazione: l’ennesima Sentenza metterebbe al bando i Photored

Corte di Cassazione: l’ennesima Sentenza metterebbe al bando i Photored

“L’assenza non occasionale di agenti operanti non appare consona all’utilizzazione di un apparecchio di rilevamento automatico, né appare superabile alla luce del disposto dell’art

da in Codice della strada, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    photored

    Ma perché in Italia non si riesce a fare una norma che poi non venga superata da un’altra per poi ancora essere sconfessata da un intervento legislativo che poi a sua volta viene definitivamente cancellato da una Sentenza della Corte di Cassazione che, dulcis in fundo, si presta a sua volta a svariate interpretazioni al punto che alla fine nessuno capisce come ci si deve comportare e così torna in auge il Photored, utilizzato spesso arbitrariamente dai Comuni alla stregua di quanto un tempo si fece con l’Autovelox.

    L’ultimo esempio in ordine di tempo che ben ci manifesta questa Babele normativa e, soprattutto, interpretativa, ce la da per l’ennesima volta la Corte di Cassazione che con Sentenza 27414/09 cerca di intervenire nel tentativo di fare chiarezza stabilendo, a proposito del Photored, ovvero, il dispositivo elettronico atto a segnalare l’infrazione rappresentata dal passaggio col rosso, che le multe elevate con l’ausilio di tale dispositivo sarebbero tutte da annullarsi se l’infrazione non viene contestata, contestualmente alla violazione, in presenza di un Pubblico Ufficiale che deve trovarsi sul posto.

    L’assenza non occasionale di agenti operanti non appare consona all’utilizzazione di un apparecchio di rilevamento automatico, né appare superabile alla luce del disposto dell’art. 384 del regolamento di attuazione“,

    A sollevare il problema è Giovanni D’AGATA, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori il quale annota la farraginosità che si è venuta a creare a proposito delle violazioni rappresentate dal passaggio in un incrocio regolato da un semaforo che proietti luce rossa.

    Perché parrebbe di capire che stante quest’ultima Sentenza della Suprema Corte, che poi non è la sola, che è proprio l’assenza del Pubblico Ufficiale a vanificare la presenza del Photored, ma allora ci si chiede, perché mai i Comuni intendono ancora avvalersi di tali apparecchiature elettroniche finendo persino per abusarne, come rilevato da tante Procure italiane, se poi, chi più, chi meno, quasi tutte le Amministrazioni Locali sono attanagliate dall’endemica carenza di organico rappresentata nello specifico da Agenti di Polizia Urbana?

    Alla luce delle osservazioni sin qui riportare, Giovanni D’AGATA, chiede un intervento chiarificatore del Governo in materia, come già vi fu in estate in materia di autovelox.

    435

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaMondo auto Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI