Corte di Cassazione: sentenza contro le Amministrazioni Pubbliche

se intervengono nello specifico situazioni straordinarie come quelle rappresentate dall’esigenza di limitare il traffico urbano a causa di condizioni tali ambientali che innalzino la soglia di inquinamento in città tanto da richiedere la chiusura dei centri storici urbani, il Comune ha l’obbligo categorico di informare per tempo automobilisti e motociclisti circa il perimetro della città a traffico limitato

da , il

    Corte Cassazione

    Ma davvero le Amministrazioni Pubbliche possono pensare di fare quello che credono con la scusa, per lo più malamente accampata, di tutelare gli interesse dei cittadini?

    Assolutamente no, dunque se intervengono nello specifico situazioni straordinarie come quelle rappresentate dall?esigenza di limitare il traffico urbano a causa di condizioni tali ambientali che innalzino la soglia di inquinamento in città tanto da richiedere la chiusura dei centri storici urbani, il Comune ha l?obbligo categorico di informare per tempo automobilisti e motociclisti circa il perimetro della città a traffico limitato.

    Se non lo farà in maniera adeguata saranno annullate tutte le multe elevate nei confronti di eventuali trasgressori.

    Così ha deciso la Corte di Cassazione che ha dato ragione ad una automobilista umbra che non aveva rispettato l?ordinanza antinquinamento nel Comune di Roma. Tale Sentenza della Suprema Corte ha dato invece torto al Giudice di Pace che aveva rigettato il ricorso inoltrato dalla ricorrente.