Motor Show Bologna 2016

Coyote Mini: prezzo, come funziona e recensione del rilevatore autovelox

Coyote Mini: prezzo, come funziona e recensione del rilevatore autovelox
da in Autovelox e Tutor
Ultimo aggiornamento:

    Coyote Mini è la versione più piccola, ma completa del dispositivo che negli ultimi anni ha attirato sempre più attenzione grazie alle funzionalità che vengono proposte. Con uno schermo con diagonale da 3.2 pollici di diagonale, questo gadget informa sulle zone dove sono installati autovelox fissi e tratte Tutor, andando anche a indicare i limiti di velocità media da rispettare. A proposito di numeri, sul display vengono continuamente mostrati sia quelli effettivi e reali della velocità in tempo reale sia quelli da non superare oltre che a tantissime altre informazioni. Completano il quadro l’apporto importante della community e funzionalità molto utili come il riconoscimento vocale. Scopriamone di più nella nostra recensione.

    Che cos’è Coyote? È un sistema che assiste alla guida focalizzandosi soprattutto sul rilevamento di velocità. Come detto, vengono avvisati gli utenti della presenza di postazioni autovelox fisse così come sistemi tutor che si appoggiano alla velocità media. “Il limite di velocità consentito e la velocità esatta del tuo veicolo sono continuamente indicati per aiutarti ad avere uno stile di guida più responsabile”, spiega il sito ufficiale e infatti è ciò che traspare all’uso, così come gli alert sulla presenza di autovelox mobili e auto civetta dietro segnalazione degli altri utenti della community. In più, basandosi sugli storici, pone l’attenzione sulle zone a rischio. Per via dell’interazione con la community e, di conseguenza, la necessità di doversi “fidare” delle segnalazioni degli altri iscritti, c’è la possibilità di andare a utilizzare l’indice di affidabilità, per valutare la qualità e la veridicità delle informazioni che gli altri membri condividono sul percorso che si sta affrontando.

    Coyote Mini come funziona

    Coyote Mini si avvale di alcune funzionalità molto utili e comode come ad esempio il riconoscimento vocale, che consente di mantenere sempre l’attenzione visiva sulla strada. Si potrà infatti attivare con una parola chiave e segnalare/confermare le allerte sopraggiunte. Il device è compatibile con la connessione senza fili Bluetooth per agganciarsi ad altri apparecchi audio (comprese autoradio o sistema casco moto) compatibili. Nella lista di servizi offerti e segnalati c’è inoltre anche quello delle telecamere ai semafori, eventuali incidenti o ostacoli sulla carreggiata.

    Tutto funziona alla perfezione. La domanda inevitabile è “Ma è legale?” Come spiegato dalla società produttrice: “Non è un dispositivo anti autovelox il cui utilizzo è espressamente vietato dal Codice della Strada (ex art. 45, comma 9 bis, CdS)”. Non aggancia infatti i segnali degli autovelox, ma si basa su posizioni note e su segnalazioni degli utenti stessi.

    Coyote Mini recensione

    Il prezzo di Coyote Mini è pari a €149,99 al quale si associa una delle formule di abbonamento. Si parte con quella senza vincoli più 1 mese incluso a € 12,00 al mese con rinnovo tacito; abbonamento 12 mesi + 1 a € 144,00 all’atto dell’ordine e abbonamento 24 mesi + 1 a € 240,00 all’atto dell’ordine. La domanda di fondo è: vale la pena di spendere questa somma per un servizio del genere? Di sicura utilità, molto più preciso e ampio rispetto ai normali navigatori per smartphone o stand-alone, inevitabile che possa patire il confronto con un rivale gratuito e affermato come Waze, che però a sua volta “patisce” un’interfaccia cartoon che non è gradita a molti. Ecco il sito ufficiale dove ordinarlo.

    675

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Autovelox e Tutor

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI