Salone di Parigi 2016

Crash Test: nuova Opel Astra

Crash Test: nuova Opel Astra

I passeggeri infatti dopo l’urto frontale non ricevono danni stante gli scarsi effetti che tale urto determina nell’abitacolo a tutto vantaggio delle gambe e degli occupanti, anche in questo caso a carico di femore e ginocchia in primis

da in Crash test, Euroncap, Mondo auto, Opel, Opel Astra, Video Auto
Ultimo aggiornamento:

    Anche l’Opel Astra si comporta al meglio alle prove promosse dall’Euroncap in tema di crash test aggiudicandosi così le fatidiche cinque stelle che dovranno leggersi come il massimo delle onorificenze per quest’auto. Si è cominciato facendo impattare frontalmente la vettura e qui si è manifestato un trascurabilissimo arretramento dei montanti di soli due millimetri che non ha significato grossi problemi per l’auto e dunque per i suoi passeggeri.

    I passeggeri infatti dopo l’urto frontale non ricevono danni stante gli scarsi effetti che tale urto determina nell’abitacolo a tutto vantaggio delle gambe e degli occupanti, anche in questo caso a carico di femore e ginocchia in primis.

    Ottimi i risultati ottenuti dal poggiatesta, a tutto vantaggio stavolta del capo dei passeggeri, dobbiamo invece registrare che il comportamento della Opel Astra nella prova con un ostacolo fisso, palo o albero che sia, idem per quanto riguarda l’urto laterale, non è del tutto egregio, visto che il torace dei passeggeri potrebbe risentirne, tuttavia dobbiamo anche pensare che stiamo parlando di un’auto media e dunque gli sforzi fatti dal costruttore sono anche così sicuramente pregevoli.

    Molto sicuri in auto invece i bambini, soprattutto quelli che abbiano tre anni di vita e ciò anche nell’urto laterale.

    Si comporta bene la Opel Astra invece nei confronti dei pedoni, visto l’andamento delle linee del fascione laterale; meno bene va il cofano che risulta aggressivo nei confronti di chi a piedi abbia la sventura di impattare l’Astra. Da ricordare che il controllo della stabilità nell’Opel Astra è di serie quasi in tutte le versioni, visto che sono davvero poche quelle che non lo adottano.

    299

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Crash testEuroncapMondo autoOpelOpel AstraVideo Auto Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI