NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cresce Chrysler e presenta la nuova ammiraglia 300C SRT – 8.

Cresce Chrysler e presenta la nuova ammiraglia 300C SRT – 8.
da in Auto nuove, Chrysler
Ultimo aggiornamento:

    Quando sembrava che la Chrysler avesse ottenuto il massimo delle qualità dalla sua ammiraglia, ecco l’ evoluzione della specie che nella Casa americana prende il nome di 300C SRT – 8. Inutile dire che i concetti di base sono sempre quelli già validamente interpretati dalla versione che precede il nuovo modello che vedrà la luce nel 2006, così come la progettazione, riguardo il propulsore, sono basati sul motore HEMI e sul perfezionamento di quest’ ultimo.

    Ma nel processo di crescita, sviluppato con la nuova versione, proprio il propulsore è stato fatto oggetto di cambiamenti, sia pure non sostanziali, ma significativi. Si è aumentata di poco la potenza, che avrebbe fatto diminuire i tempi di accelerazione, da 0 a 100 Km/ h in meno di 6 secondi, si è stabilizzata la velocità massima a 274 km/h, ma, soprattutto, all’ aumento delle prestazioni è seguito un sensibile miglioramento della tenuta di strada e della potenza frenante, così come si sono migliorati gli interni, con quella vena di sportività dell’ abitacolo che colloca la 300C fra le più riuscite berline sportive.

    Forse qualche piccola pecca, volendosi mettere di impegno, la si potrebbe trovare. E non parliamo certo di “ peccati “ in ordine alle qualità dell’ auto, che sono ineccepibilmente ottime, la vera ombra che un po’ appanna l’ immagine della 300 C, è rappresentata invece dall’ aspetto estetico. E’ chiaro che Chrysler si rivolge ad un target di utenza particolare, ma vero è anche che la stessa fetta di mercato cui si rivolge il celebre marchio americano, è la stessa che è rimasta ammaliata da certe vetture di ispirazione più moderna, fatto che, forse, il management della Casa avrebbe dovuto tener conto, affinché l’ ammiraglia non risentisse pesantemente dei gusti, via, via modificati dei propri clienti. Fatto da tenere comunque in considerazione, considerate le scarse vendite che la Casa americana ha ottenuto nel 2005: 155 esemplari venduti, contro i 713 di Bmw Serie 7, 665 di Audi A8 ed ai 166 di Volkswagen Pheaton.

    La magnificenza dei motori

    Poco da dire, sicuramente, sui motori, la 300 C potrà non piacere nella linea, ma sui motori, nulla da eccepire, anzi, sbalordiscono, se solo si pensi che ogni litro di propulsore sviluppa una potenza di 68 Cv e la cosa più sorprendente è che Chrysler non ha mai sostituito, dal 1950 in poi, il motore delle ammiraglie, avendolo soltanto modificato e perfezionato nel tempo e mantenendo intatta la struttura e l’ origine dello stesso, lo storico Street HEMI . La nuova ammiraglia viene equipaggiata con un motore da 6.1 litri, monta un cambio automatico A580 a cinque marce, con la possibilità comunque di scelta per il conducente nelle due modalità, manuale o appunto automatico.

    Comportamento su strada
    Ecco un’ altro concetto, indiscutibilmente eccelso sulle qualità di tenuta di quest’ auto. Tutto partecipa a tenere alto il livello elevato da grande stradista dell’ ammiraglia.

    I cerchi in alluminio da 20 pollici, i pneumatici di derivazione F1, di grande dimensioni, i freni dalle insuperabili prestazioni muniti di dischi di grande diametro ventilati ,che danno all’ ammiraglia quella sicurezza quasi ineguagliabile.

    Anche la linea della vettura è il concentrato della sportività con un design che esprime l’ alta personalità del modello. Indiscutibili elementi tecnici molto particolari, vedi ad esempio le fasce che convogliano l’ aria verso i freni raffreddandoli, per non parlare dell’ alta aerodinamica dell’ auto esaltata dal design. Elementi che contraddistinguono il modello nell’ omogenicità di tinte dei dispositivi esterni, maniglie, specchietti, inserti dei paraurti con la carrozzeria nei due colori, Bright Silver e Brilliant Black, la combinazione degli interni invece è Light Graystone/Dark Slate. Sempre nell’ abitacolo, ritroviamo i sedili riscaldabili con memoria rivestiti con pelle scamosciata, pedali regolabili. Sia il volante, come la leva del cambio e le maniglie interne delle portiere, sono rivestiti anch’ essi in pelle, stereo AM/FM con lettore e caricatore da sei CD; impianto Boston Acoustics a sei altoparlanti con sub-woofer, dotato di controlli al volante, completano l’ equipaggiamento.

    La dotazione di sicurezza della Chrysler 300C SRT-8, la ricaviamo direttamente dalla scheda tecnica dell’ auto:
    · Impianto Air Bag multi-fase: si gonfia in maniera proporzionale alla gravità dell’impatto
    · ABS
    · ESP: aiuta il guidatore a mantenere la stabilità del veicolo, correggendo sovrasterzo e sottosterzo per mantenere il veicolo in traiettoria
    · Piantone dello sterzo ad assorbimento di energia
    · Impianto illuminante ad alta intensità luminosa (High Intensity Discharge, HID
    · Sistema di parcheggio ad ultrasuoni

    Tanti auguri alla nuova ammiraglia americana, speriamo per “ lei “, che riesca ad essere interpretata dalla difficile utenza cui si rivolge.

    739

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveChrysler
    PIÙ POPOLARI