Motor Show Bologna 2016

Crisi dell’auto: siamo alla svolta

Crisi dell’auto: siamo alla svolta

ci sarà la ripresa, il che significa assistere ad un aumento delle immatricolazioni che nei mesi scorsi si era affievolito quasi ai minimi storici con ovvie ricadute in tutto il settore produttivo dell’auto e immancabili riflessi negativi anche sull’indotto

da in Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    crisi auto

    Più profonda è la notte, più vicina è l’alba, si potrebbe sintetizzare così l’attuale momento vissuto a proposito della crisi dell’auto che null’altro è, che lo specchio della crisi globale in ambito economico vissuto dall’intero pianeta ma che oggi, dopo aver toccato i punti più profondi di questa oscurità, pare schiarirsi facendo filtrare un debole fascio di luce che dovrebbe, prima o poi invadere il tutto; un ottimismo che sa di realismo, almeno a sentire le parole del Centro Studi Promotor che si rifà all’Istituto di Studi e Analisi Economica ( ISAE ).

    Insomma, in una parola, ci sarà la ripresa, il che significa assistere ad un aumento delle immatricolazioni che nei mesi scorsi si era affievolito quasi ai minimi storici con ovvie ricadute in tutto il settore produttivo dell’auto e immancabili riflessi negativi anche sull’indotto.

    Saremmo, sempre secondo l’indicatore ufficiale, ad un livello che non si registrava più dal 2007, il che è dato dalle conseguenze dell’acquisto dell’auto da parte di privati, per circa il 72% del venduto e delle aziende, per il restante 28% e ciò significa un fatto importante, non solo i privati hanno riacquistato fiducia, ma anche le aziende, strette a loro volta da una grave crisi, hanno ripreso a comprare auto; speriamo bene, dunque!

    252

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercato AutoMondo auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI