Dacia Duster No Limit alla Pikes Peak 2011

Dacia Duster debutterà in una delle competizioni più importanti d'America: la Pikes Peak, una leggendaria corsa in salita, con un dislivello che va da 2

da , il

    Dacia Duster No Limit alla Pikes Peak 2011

    Dacia Duster non viene commercializzata negli Usa, ma debutterà in una delle competizioni più importanti ed impegnative d’America: la Pikes Peak, una corsa in salita, con un dislivello che va da 2.860 a 4.300 metri e che si disputa sull’omonimo monte del Colorado su un fondo misto fra terra e asfalto della lunghezza di 20 km, con 156 curve. Dacia parteciperà con la Dacia Duster No Limit, un prototipo totalmente realizzato su misura.

    Della Duster di serie è rimasta solo la forma, la Dacia Duster No Limit è un prototipo realizzato in collaborazione con Tork Engineering e Sodemo, insieme a Renault Sport Technologies, che si sono supportate nella realizzazione del progetto. La vettura è stata realizzata da un telaio tubolare in acciaio, mentre la scocca è in fibra di vetro, studiata in galleria del vento come è stato fatto anche per le grandi appendici aerodinamiche che sono necessarie per garantire la motricità alle alte velocità, oltre 200 km/h, che si raggiungono nella gara.

    All’aerodinamica è affidato il compito di fare in modo che siano scaricati a terra 850 CV a 7.000 giri che vengono ottenuti dal motore biturbo V6 3.8 litri derivato dalla Nissan GT-R ed abbinato ad un cambio sequenziale Sadev a 6 marce. Il peso è di circa 950 kg. L’intento dichiarato della Dacia Duster No Limit è quello della vittoria. La vettura è stata realizzata secondo i regolamenti della classe maggiore Unlimited, dove gli avversari principali sono molto più forti e competitivi ed il livello è superiore alla classe nella quale è attualmente impegnata la Dacia Duster No Limit. Vedremo se Dacia avrà nella competizione lo stesso successo avuto sul mercato auto.