Dacia, produzione sospesa per una settimana

Dacia, produzione sospesa per una settimana

Gli stabilimenti Dacia di Mioveni, in Romania, dovranno restare chiusi tra il 22 aprile ed il 2 maggio a causa della carenza di pezzi e parti di ricambio provenienti dalla Francia

da in Dacia, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    dacia mioveni

    La casa costruttrice rumena Dacia ha annunciato che interromperà la produzione per oltre una settimana tra il 22 aprile ed il 2 maggio. La causa di questa sospensione, a quanto affermano i vertici dell’azienda, non è legata alle conseguenze del terremoto in Giappone dello scorso 11 marzo, anche se Dacia fa parte dell’Alleanza Renault-Nissan. A quanto sembra il blocco delle forniture sarebbe dovuto ad un rallentamento della produzione da parte delle aziende francesi, a causa di difficoltà legate alla crisi economica. La fabbrica di Mioveni dovrà quindi fermarsi per un po’.

    La carenza di pezzi ha provocato l’impossibilità da parte dei tecnici dello stabilimento rumeno di assemblare le auto, in particolare per via della mancanza di un particolare tipo di motore oltre che di alcune parti della struttura esterna di un modello che non è stato specificato. Anche i nomi dei fornitori in difficoltà (uno avrebbe addirittura chiuso) non sono stati resi noti.

    «Solo le operazioni di assemblaggio della struttura Dacia di Mioveni saranno bloccate – ha affermato un portavoce di Renault I dipartimenti meccanico e logistico continueranno a lavorare come al solito. Nonostante quello che si può pensare, questa carenza di parti e componenti non è legata alla catastrofe in Giappone».

    L’azienda produttrice di auto di successo come la Dacia Duster e la Dacia Sandero, comunque, ha intenzione di non mancare i propri obiettivi di produzione per l’anno in corso. E’ chiaro quindi che durante la seconda metà del 2011 ci sarà da aspettarsi un aumento dei ritmi per mantenere la disponibilità di auto Dacia ai livelli previsti.

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DaciaMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI