Dagli scarti di cucina al nuovo combustibile

Dagli scarti di cucina al nuovo combustibile
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Biomasse

    In un prossimo futuro, ciò che avanzerà dalle nostre cucine potrebbe essere più prezioso che mai, almeno quando saremo in grado di trasformare i vari scarti delle nostre tavole in biomassa, un combustibile in grado di alimentare gli attuali motori a scoppio, una volta trasformato il carburante dallo stato solido a quello liquido.

    Tale “miracolo” che, oltre a limitare l’annoso problema dello smaltimento dei rifiuti, potrebbe darci, concretamente, una mano ad affrancarci dal greggio, almeno in parte, è già stata messa in atto dalla Choren Industries, un’azienda tedesca della Sassonia che inizierà molto presto la produzione del diesel sintetico.

    Non mancano certo le difficoltà, una fra tutte trovare i siti adatti per stoccare le materie prime prima della lavorazione e per incamerare il diesel una volta trasformato allo stato liquido, oltretutto, è prioritario operare, oltre che in regime di sicurezza, al riparo da eventuali rischi di inquinamento.

    Tutti problemi che attendono soluzione e che allo stato delle cose potrebbero ridurre la dipendenza della Germania dal petrolio, tenderebbero anche a far aumentare la produzione del combustibile per le necessità della UE, mediante il ricorso alle biomasse, almeno di un quarto, dall’attuale 2% che rappresenta la quota oggi disponibile.

    227

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI