Daihatsu Terios 1.500 SXA: il SUV che va bene in città, ma la concorrenza è in agguato

da , il

    Daihatsu Terios 1.500 SXA

    Che bello, un?auto che va benissimo in città ma che sa dare i suoi vantaggi, quelli di un vero SUV, parliamo di Daihatsu Terios 1.500 SXA.

    E? poco più lunga di una Fiat Grande Punto di appena 2 centimetri, ma è abbastanza alta, ha la trazione integrale che le consente, all?occorrenza, di affrontare terreni anche impervi.

    Risultato, parliamo di una vettura di un bel design moderno, con un motore potente e relativamente brillante di 1.500 cc. di cilindrata, 16 valvole, in grado di erogare 105 cavalli di potenza con cambio automatico a 5 marce, non particolarmente entusiasmante.

    Appena discreta la dotazione di serie, visto che troppi sono gli optional da pagarsi a parte, a cominciare dall?ESP, VSC, per Daihatsu, che costa quasi 1.000 euro e così anche gli airbag sommitali si pagano a parte, quasi 700 euro.

    L?abitacolo è confortevole, ma le finiture, pur se prive di ogni sorta di fronzoli, sono addirittura essenziali, c?è di buono che parecchie nicchie e vani portaoggetti risultano quanto mai utili. La Terios ha il clima solo manuale, manca del navigatore satellitare e non è possibile averla con comandi al volante e, persino il copribagagli è a parte e costa più di 200 euro.

    Interessanti le prestazioni se si considera il particolare segmento di appartenenza della Terios che raggiunge i 155 orari di velocità massima e accelera in 15 secondi da 0 a 100 orari e consuma non certo poco, viste che mediamente si percorrono, circa ,11 chilometri con 1 litro di carburante.

    La vettura costa 22.000 euro, attenzione, c?è da considerare anche gli optional se, ritenuti necessari, come visto sono da pagarsi a parte e, per una vettura con le qualità di questo SUV un simile prezzo non è davvero poco. Al punto che, prima di decidersi di acquistarla, occorrerebbe dare un?occhiata a quanto offre la concorrenza, come proposto da Fiat con Sedici, che costa un migliaio e passa di euro in meno e non ha nulla da invidiare alla concorrente del Sol Levante.