NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dakar 2017: tre Peugeot al comando, a Peterhansel la terza tappa [FOTO]

Dakar 2017: tre Peugeot al comando, a Peterhansel la terza tappa [FOTO]

La difficile frazione di Jujuy premia le 3008 DKR, Loeb leader della generale

da in Dakar
    Dakar 2017: tre Peugeot al comando, a Peterhansel la terza tappa [FOTO]

    Procede compatto il blocco Peugeot alla Dakar 2017. A San Salvador de Jujuy, a conclusione di una lunga frazione da 780 chilometri, di cui 364 contro il tempo, le quattro 3008 DKR chiudono ai primi cinque posti. Peterhansel si prende la vittoria davanti a Sainz e Loeb, poi Despres quinto, dietro Hirvonen. Il vincitore dell’edizione 2016 si è messo in luce nella prima frazione impegnativa sotto il profilo della navigazione, procedendo spedito verso il successo. A contendergli il miglior tempo, Nasser Al-Attiyah, costretto però a uno stop di oltre un’ora per la rottura di una ruota, che lo ha estromesso dai giochi.

    Chi ha corso in costante recupero è stato Carlos Sainz, per lui c’è il secondo posto di giornata e quello nella classifica generale, alle spalle di Loeb. Lotta più che mai aperta e distacchi ridotti al vertice, in quello che appare come un affare ristretto alle Peugeot 3008 DKR, al momento. Loeb ha 42″ di margine su Sainz, Peterhansel è a 4’18″, Hirvonen su Mini è a 9’38″.
    «E’ un buon risultato, non è stata una frazione tutta all’attacco da parte mia e di Jean-Paul, si è trattato della prima tappa pulita e con una buona velocità, senza polvere nei sorpassi. Siamo sempre stati consistenti e con una buona velocità, il problema più grande è per Nasser e probabilmente anche Giniel.

    Nasser era fermo dopo il passaggio su una buca profonda, deve aver distrutto qualcosa. Alla fine è un’ottima giornata per Peugeot e per il team, abbiamo perso due rivali probabilmente nella corsa», ha commentato Peterhansel al termine della prova.

    Positive le sensazioni anche per Sebastien Loeb: «Mi sento bene, abbiamo avuto qualche problema a inizio prova con la navigazione e abbiamo perso un po’ di tempo. Nella seconda parte una foratura ci ha costretto a cambiare la ruota. A parte ciò, tutto ok, tappa positiva. E’ stata difficile, diversa dall’anno scorso, quando iniziammo con un settore simile a passaggi da WRC. Era molto diversa e ritrovarsi ancora al comando è una bella notizia, come la lotta con Carlos: ha spinto a fondo, pensavo avesse perso molto all’inizio ma successivamente ha ridotto costantemente il divrio. E’ una bella battaglia».

    1. Loeb-Elena (Peugeot)

    2. Sainz-Cruz (Peugeot) +42″

    3. Peterhansel-Cottret (Peugeot) +4’18″

    4. Hirvonen-Perin (MINI) +9’38″

    5. Roma-Haro (Toyota) +13’04″

    7. Despres-Castera (Peugeot) +15’25″

    442

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dakar
    PIÙ POPOLARI