Salone di Parigi 2016

Decreto Sicurezza: Codice della Strada, quante novità!

Decreto Sicurezza: Codice della Strada, quante novità!

secondo il nuovo Decreto Sicurezza approvato ieri al Senato, le sanzioni per infrazioni al Codice della Strada saranno maggiorate di un terzo se compiute fra le 22 e le sette del mattino, ciò significa, solamente per fare un esempio, che se l’automobilista viene beccato, ad esempio, alle 22,05 ad una velocità superiore di 10 km

da in Assicurazione auto, Codice della strada, Confisca-Auto, Consigli e Guide, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Traffico veicolare

    Se proprio avete in animo di commettere un’infrazione al Codice della Strada, fatelo per lo meno prima delle 22… pagherete meno la multa che vi sarà comminata!

    Naturalmente questa è solo una provocazione, ma secondo il nuovo Decreto Sicurezza approvato ieri al Senato, le sanzioni per infrazioni al Codice della Strada saranno maggiorate di un terzo se compiute fra le 22 e le sette del mattino, ciò significa, solamente per fare un esempio, che se l’automobilista viene beccato, ad esempio, alle 22,05 ad una velocità superiore di 10 km. all’ora rispetto al limite indicato, non pagherà i 38 euro canonici previsti per quella violazione, ma 51 euro e così via per ogni sanzione regolata dal Codice della Strada.

    Nel Decreto Sicurezza è stato anche dato un energico giro di vite nei confronti di coloro che sono soliti distrarsi, meglio usare un eufemismo e invertono il senso di marcia in autostrada, per costoro non dovrebbero esserci limiti di pena! In ogni caso la sanzione passa da da 1.842 a 2.456 euro fra le 22 e le 7, senza considerare le pene accessorie.

    Interessante notare il destino degli importi delle sanzioni, proprio quelle comminate nelle ore notturne dovrebbero andare a rimpinguare le casse dello Stato in direzione di quelle opere che dovrebbero migliorare la sicurezza stradale nelle ore notturne, mentre un’altra parte delle multe elevate durante le ore diurne serviranno “all’assistenza e previdenza del personale della Polizia penitenziaria e del Corpo forestale dello Stato, proporzionalmente all’entità dell’ammontare delle violazioni accertate da tali Corpi”.

    Lascia un po’ perplessi comunque la destinazione di una parte dei proventi delle sanzioni destinata all’ente che presiede il corpo di Polizia intervenuto nell’accertamento; se ad intervenire saranno Corpi dello Stato, la quota di proventi andrà nel miglioramento della Sicurezza Stradale, se l’accertamento verrà compiuto da pubblici ufficiali appartenenti a province e comuni, andrà nelle Casse degli Enti all’interno del territorio dove si è consumata la violazione e questo non si può negare che possa anche spaventarci! Viste le condizioni delle casse comunali.

    Viene aggiunto un nuovo articolo al Codice della Strada, il 34 bis che prevede che; “Chiunque insozza le pubbliche strade gettando rifiuti o oggetti dai veicoli in movimento o in sosta”, recita il nuovo articolo, è punito con una multa di 500 euro.

    Giro di vite anche per la guida in stato di ebbrezza con una sanzione che prevede il raddoppio della attuale durata della sospensione della patente, che già oggi è da uno a due anni, nel caso si guidi un’auto della quale non si detenga la proprietà; stessa cosa per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

    Stesso inasprimento delle ammende per questo reato se commesso nelle ore notturne, in accordo con quanto nel 2007 previde l’allora ministro dei Trasporti Bianchi, con una riforma mai divenuta esecutiva che oggi trova attuazione.

    Provvedimenti anche per le assicurazioni false; con la nuova normativa è prevista la confisca del veicolo intestato al conducente nel caso in cui si circoli con documenti assicurativi falsi o contraffatti. Per chi ha falsificato i documenti è prevista la sospensione della patente per un anno.

    Novità anche per quanto concerne le violazioni commesse con un ciclomotore e nuovi requisiti per ottenere la patente; il resto del Decreto sarà visibile nel testo del Senato in materia di pubblica sicurezza che verrà pubblicato a giorni.

    695

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoCodice della stradaConfisca-AutoConsigli e GuideMondo autoSicurezza Stradale Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI