Discolor Tyre, la gomma colorata ti segnala quando sostituirla

da , il

    Discolor Tyre

    Si può fare design sulle gomme? Tonde, nere e piene d’aria, sembrerebbe ci sia poco spazio per inventarsi qualcosa. Eppure, non solo l’idea di Gao Fenglin e Zhou Buyi fa design, ma soprattutto alza gli standard di sicurezza. Di vetture con le gomme lisce in giro ce ne sono fin troppe. Di automobilisti incapaci di riconoscere il limite massimo di usura consentito per legge, ancora meno. E visto che resta pratica per pochi appassionati il controllo dello spessore con la monetina, l’idea della Discolor Tyre potrebbe essere affatto banale.

    Non è il primo esperimento che va nella direzione di facilitare il riconoscimento dell’usura della gomma, altre proposte sono state avanzate nel tempo. Quel che fanno i due designer è posizionare uno strato di gomma colorata al di sotto del battistrada, appena sopra la carcassa del pneumatico. Il posizionamento a strati consente, una volta “emerso” lo quello colorato, di riconoscere al volo il raggiunto limite massimo.

    Non solo. Oltre a segnalare il consumo, si possono scoprire con relativa facilità i danneggiamenti spesso invisibili, mascherati dal canonico nero. Pizzicare la gomma a causa di una buca è tutt’altro che un’ipotesi remota. Con la Discolor Tyre si avrebbe subito la percezione del danno e della sua gravità, perché un pneumatico danneggiato non è più in grado di garantire la sicurezza. Le stime di durata della gomma parlano di circa 20 mila chilometri.

    Se il problema del riconoscimento dell’usura è senza dubbio interessante, quando si parla di gomme e corretto utilizzo da parte degli automobilisti c’è molto altro da raccontare. Troppo spesso vengono sottovalutate, e non solo per la funzione di sicurezza, essendo l’unico punto di contatto con il terreno. Disporre dei più avanzati sistemi elettronici di sicurezza attiva serve a nulla se le informazioni ricevute sono alterate da una pressione sbagliata o un’usura eccessiva. Va poi considerato l’elemento economico e il risparmio che si può ottenere con una gestione ordinata delle gomme, controllando periodicamente la pressione di gonfiaggio. Insomma, ben vengano le coperture colorate per scoprire quando è giunta l’ora di cambiarle, ma un automobilista più informato e consapevole ha un valore altrettanto importante per garantire la sicurezza di marcia.