Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Dodge Zeo Concept: confort, prestazioni ai massimi livelli, in un’auto elettrica

Dodge Zeo Concept: confort, prestazioni ai massimi livelli, in un’auto elettrica

Dodge Zeo Concept: confort, prestazioni ai massimi livelli, in un'auto elettrica

    L’ambiente in primo piano, la sportività anche, il design stravolgente ben conciliato con l’high-tech, fanno il resto; tutto ciò ha un nome, parliamo della concept car Dodge Zeo e in questo nome si coniuga il tutto, Zero Emissions Operation.

    La Zeo, che verrà presentata al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra, quale anteptima europea, è una coupè, 2+2 e utilizza le potenzialità di un propulsore elettrico, senza rinunciare alla sportività e all’affidabilità di Dodge; a maggior conferma dello stile quanto mai improntato sulla sportività e sulla esibizione dei muscoli, non a caso parliamo del capostipite della nuova generazione di “muscle car” del 21 esimo secolo, i cerchi in lega leggera da 23 pollici di diametro e quel design nerboruto, tipico di questo tipo di auto, ne sono una riprova.

    Il piacere di una guida veloce, entro i limiti, briosa e sportiva conciliata al massimo con le esigenze dell’ambiente e con l’esigenza ormai di tanti di sfruttare al meglio la tecnologia in auto, fanno persino dimenticare che la Zeo è solo elettrica e rappresenta la vera risposta a chi ancora crede che vettura elettrica sia solo sinonimo di basse velocità, zero prestazioni e forma anonima.

    La meccanica
    La Zeo concept sfrutta le potenzialità di un motore elettrico che viene a sua volta alimentato da una batteria a ioni-litio che sviluppa 65 kilowattore, tanto potente quanto moderna, si pensi che con questo moderno sistema, Zeo concept, realizza un’autonomia di oltre 400 chilometri, fatto che solo qualche anno fa avrebbe fatto gridare al miracolo. Ma ciò che è difficile pensare è che Zeo sviluppa una potenza di 268 cavalli il che significa prestazioni davvero da sportiva, si pensi che la vettura schizza da 0 a 100 orari in soli 6 secondi. E, qualora servisse ribadirlo, Zeo è una comoda auto veloce e l’impatto zero con l’ambiente non viene a compromessi neanche con il confort, considerato che parliamo di una comoda 2+2 posti servita da quattro porte e con un bagagliaio adeguato.

    Design complessivo esterno
    Nel complesso, un’occhiata attenta alla concept ci da subito l’impressione di come la Casa americana abbia trasferito anche in Zeo lo stile che piace e non solo oltreoceano, la sportività mista alla nerboruta personalità di questo tipo di auto che non risparmia nessuna delle parti che la costituiscono, avvolta com’è da linee ispirate ad un criterio costruttivo che è risultato vincente nel passato e lo sarà anche oggi, intrisa da quella modernità che la distingue, sempre.

    Ciò che colpisce inoltre della vettura, è anche l’attenzione dei progettisti nel magnificare la luminosità dell’auto, con l’impiego di superfici vetrate ampie e avvolgenti, tutto ciò si riflette al meglio sul confort, atteso che la luminosità interna è un elemento aggiunto della comodità dei viaggi. Non mancano chicche importanti quali, ad esempio, le portiere con aperture a libro, così come interessanti e stravolgenti appaiono immediatamente i gruppi ottici anteriori e posteriori dalla forma plastica e la tonalità Orange Metallic della carrozzeria con inserti color argento scuro. E se ancora in qualcuno potesse albergare il dubbio circa l’esistenza della propulsione elettrica di Zeo, si guardi alla calandra luminescente…..

    Soluzioni interne
    Interni futuristici caratterizzati, come accennato, alla tecnologia ai massimi livelli che si riflettono anche sul design interno complessivo della Zeo. Dinamicità, vivacità di pensiero e velocità di azione, sono gli elementi che contraddistingueranno il nuovo proprietario di Zeo, abituati come sono, questi utenti alle soluzioni tecnologiche avanzate

    “Dodge ZEO concept è uno studio di design destinato a coloro che sono abituati ad uno stile di vita dinamico e hanno familiarità con i sistemi multimediali” ha affermato Lou Gasevski, designer degli interni di Dodge ZEO concept.

    Dunque, niente soluzioni classiche che, senza nulla togliere alla loro eleganza, mal si concilierebbero con lo stile di vita che si respira a bordo di Zeo, ecco ritrovare in auto il particolare tessuto che sembra abbracciare la vettura nella sua globalità dell’abitacolo senza risparmiare i rivestimenti delle fiancate ed il tunnel, compresi i montanti, insomma senza soluzione di continuità alcuna a caratterizzare quello stile avvolgente che pare un tutt’uno con l’intera vettura, dall’interno, idealmente con l’esterno. A rendere tutto più gradevole, stilisticamente parlando, la sottile fascia di led blu che, come una nervatura, attraversa in tutta la sua lunghezza l’abitacolo della Zeo e qui, a giocare positivamente nella riuscita del design interno, le tonalità adottate Super White per mettere in risalto le forme scultoree della vettura.

    Inoltre,la consolle centrale di Dodge ZEO concept crea l’effetto di una doppia plancia ed i comandi ed il display di visualizzazione sono a filo con la superficie della consolle.

    Diversamente da una plancia di tipo convenzionale, il volante, il piantone dello sterzo e la strumentazione sono stati concepiti come singoli elementi di design indipendenti l’uno dall’altro. Il volante presenta un disegno a due razze ravvicinate. L’80% della corona del volante è aperta e consente al guidatore di controllare agevolmente il display della strumentazione. La parte centrale del volante alloggia l’airbag ed una serie di comandi. La leva dietro il volante regola le funzioni dell’autoradio.

    Anche il particolare taglio della plancia ed i comandi integrati con essa rendono ancora più piacevole, visivamente parlando, gli interni di Zeo, lo si evince bene dal volante, dal piantone dello sterzo e dalla strumentazione con la caratteristica intrinseca di sviluppare forme disgiunte dal complesso, insomma, ogni elemento interno della Zeo sviluppa una propria intima personalità che ben si accorda con il resto. Ma non è solo il design a colpire lo sguardo sugli interni della vettura, anche la versatilità dei singoli componenti caratterizzati dall’estrema personalizzazione delle funzioni, in relazione alle esigenze del guidatore o del passeggero adattandosi ad esso e mail il contrario.

    E proprio il confort si sposa al meglio con quel particolare design che è elemento pregnante in Zeo, lo si percepisce dalle cuciture color rame a contrasto che si fondono con i rivestimenti in pelle dei sedili il cui disegno pare creato appositamente attorno al corpo dell’occupante, sia esso guidatore o semplice passeggero. Stupisce anche la caratteristica dei poggiatesta che scompaiono negli schienali, così come, l’alluminio che avvolge il profilo esterno delle sedute, oltre a conferire robustezza, integra i monitor integrati dei poggiatesta, dove trova posto lo schermo ad alta definizione dell’impianto DVD e che fa parte della grande cura riposta da Dodge, con quest’auto, all’intrattenimento di bordo.

    Insomma, in Zeo, come visto, la sportività si coniuga al meglio con il confort, il tutto si integra a favore dell’ambiente, sicuri che con questa vettura non si verrà mai a patti con l’habitat, rispettato sia in fatto di emissioni inquinanti assenti, che nella scelta dei materiali impiegati, da parte del costruttore e che entrano a far parte della vettura, interamente riciclabili e, dunque, anche in questo, la carica inquinante della Zeo è prossima allo….. zero.

    1154

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheConcept CarDodgeSalone di Ginevra 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI