Donna al volante…. ed errori madornali!

Donna al volante…. ed errori madornali!

Fra il serio e il faceto gli errori delle donne al volante!

da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Donna al volante!

    Chissà se tanti dei detti che contraddistinguono la guida della donna al volante non siano proprio azzeccati del tutto, il primo che ci viene in mente è… “donna al volante, pericolo costante”, ma abbiamo visto che questo detto è da sfatare, eppure, una sorta di granitiche convinzioni detenute da parte delle guidatrici stentano a crollare, soprattutto in ambito meccanico, dove il fastidio che da sempre questo importante aspetto dell’auto genera nelle donne, ci fa sicuramente propendere che certe vedute, molto sui generis delle stesse, non siano del tutto lontane dalla realtà; vediamone alcune.

    Per esempio, vista la perizia e la predisposizione delle donne col motore, qualcuno le ha mai avvisate che l’albero motore non appassisce se non si annaffia?

    E sempre in tema di meccanica, siamo sicuri che le donne al volante sappiano che nelle auto esistono ancora i dischi dei freni, mai sostituiti con gli audio CD?

    Potremmo proseguire all’infinito, in tema di meccanica, chiedendo alle donne uscite da un’autofficina per ritirare l’auto appena riparata, se han compreso che la catena di distribuzione non ha nulla in comune con la più nota e fastidiosa catena di Sant’Antonio, che il diesel non lo si vende nei negozi di abbigliamento e che in auto, una buona sospensione, non equivale ad una breve espulsione da scuola……

    Troppo cattivi? Mah!, cosa rispondere a quella donna che voleva rabboccare con olio d’oliva il motore dell’auto e che credeva che la quinta era una misura del reggiseno e la presa diretta un approccio intraprendente e un po’ maldestro di un amante focoso…..

    Di bene in meglio, verrebbe da dire, soprattutto da quando qualche altra guidatrice ci informa di voler regalare per la promozione al proprio figlio adolescente, poco pratico di guida in mezzo al traffico, un nuovo motorino d’avviamento, così come convincete una donna che nelle nuove auto, prive di ruota di scorta non hanno messo una nuova marca di detersivo, per il suo bucato e che non si portano le gomme in una comunità terapeutica per tossicodipendenti perché si bucano spesso….. e poi…. la portiera non si paga con le quote condominiali, l’airbag, non è una compagnia aerea Lowcost, così come, per vedere a che distanza dall’auto collocare il triangolo, non si fa la moltiplicazione della base per l’altezza e si divide per due e che, infine, le candele non servono in auto quando si viaggia di notte…..

    Adesso, forse, abbiamo esagerato, ritenere che una donna non sappia cosa sia lo spingi disco non è credibile, anche se qualcuna sostiene che da quando esistono gli audio CD, questo elemento è sparito dalle auto, ma addirittura che il cilindro dell’auto, non ha niente a che vedere con l’”uomo in frack”, ci sembra superfluo ricordarlo.

    Evidentemente abbiamo scherzato, non ce ne vogliano le signore che sicuramente ormai sono ben lontane dal non conoscere profondamente le parti meccaniche della loro auto, tanto da incappare in questi macroscopici errori, anche se, corre voce di una donna che insisteva con le amiche sostenendo che la propria auto fosse costruita in Puglia, perché il concessionario, il giorno che gliela vendette le disse che…. il modello prescelto aveva un ottimo…. baricentro!

    603

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI