Dr1, la piccola di casa Dr

La Dr costruisce una piccola vetture, destinata ad un pubblico di giovani e di meno giovani

da , il

    Dr1

    La casa italiana continua a stupire il mercato di riferimento con la sua produzione di auto dirette ad un pubblico giovane e concreto.

    La Dr, nata pochi anni addietro, non si accontenta della produzione dell’ormai famoso fuoristrada Dr5, ma continua con la sua filosofia nel costruire vetture a basso costo, per tutti,  e con un’ampia gamma di optionals di serie. Vetture semplici e dal facile utilizzo che danno la possibilità di muoversi bene nelle città italiane, ormai congestionate dal traffico. La vetturetta della Dr propone soluzioni estetiche gradevoli, con una linea briosa che si fa notare tra le vie cittadine.

    La sua figura è snella, con una carrozzeria che fa l’occhiolino ad un pubblico giovane e sbarazzino, ma che si fa apprezzare anche dagli utenti più in là con gli anni per la facilità di guida. Per i primi, infatti, la Dr1 offre cerchi in lega leggera, paraurti in tinta e vernice metallizzata in tanti colori moderni. Ma non solo. Una pregevole autoradio integrata nella plancia, con lettore CD, MP3 ed ingresso USB nel portaoggetti.

    Per i secondi, l’utilitaria esprime uno standard accettabile di funzionalità, offrendo un quadro strumenti digitale che, oltre alle tipiche funzioni di base, include un trip computer; una regolazione della luminosità del quadro strumenti; il servosterzo; i retrovisori esterni elettrici; un climatizzatore manuale; gli alzacristalli elettrici anteriori e posteriori; la chiusura centralizzata ed altre comodità che troverebbero spazio anche all’interno di vetture di segmento superiore. Insomma,  un equipaggiamento che la rende appetibile proprio a tutti.

    LE MOTORIZZAZIONI – Uno dei punti a favore, probabilmente, della piccola di casa Dr è proprio quello dei motori: non solo a benzina, ma anche a GPL ed a Metano. L’anima “verde” della vetturetta  si rispecchia giustappunto nei motori, spinti a combustibile alternativo, visti i continui rincari della benzina verde, in questo periodo.

    La Dr1 monta un quattro cilindri in linea di 1297 cc. Euro 4 che sviluppa una potenza massima di 83 cavalli a 6.000 giri; una buona dose di coppia di 114 Nm già a 3.800 giri, con una alimentazione Multipoint Injection ed una distribuzione a 16 valvole.

    La prestazioni sono discrete e prevedono una velocità massima che va ben oltre i 150 Km/h, con un ridotto consumo in città (4.8 l/100 Km). Completano la buona qualità della piccola cittadina anche la capienza del bagagliaio, che si fa aiutare anche dal sedile posteriore abbattibile.

    L’intero pacchetto, compresi tutti gli optionals, come da filosofia della casa, viene offerto ad un prezzo di 9.330,00 euro chiavi in mano, IPT esclusa.