DS3 Cabrio Performance: prova su strada, prezzi e caratteristiche della sportiva [FOTO]

da , il

    Sportiva, raffinata, spaziosa e Cabrio. Ecco la nostra prova su strada a bordo di DS 3 Cabrio Performance. Certamente possiamo definirla altresì un’auto elegante, dalle linee raffinate, ricca di personalità, un po’ anticonformista e cattura l’attenzione di chi si sofferma a guardarla, motore “frizzante” e pure divertente alla guida.

    Sotto al cofano troviamo il motore 1.6 THP da 208 cavalli con sistema Start&Stop di serie, un propulsore che ben si adatta alla francese in questione e la rende ben adatta anche ai lunghi viaggi senza consumare troppo. Il prezzo della vettura in prova? 30.400 Euro.

    Vediamo ora com’è andata.

    Esterni ed Interni

    Apparentemente all’occhio distratto potrebbe sembrare una “normale” DS 3 ma entrando nel dettaglio di questa vettura in prova possiamo notare che si tratta di una DS 3 Cabrio nella variante Performance: marchio che ora va a sostituire il precedente “Racing”.

    All’anteriore spicca l’esclusivo frontale “DS Wings”, presentato in occasione dell’#absolutlyDS, con i caratteristici gruppi ottici anteriori che abbinano la tecnologia Xeno a quella LED con la particolarità degli indicatori di direzioni dinamici, un segno distintivo è il caratteristico splitter che si trova nella parte inferiore del paraurti. Nella parte posteriore non possono mancare i caratteristici fari a tecnologia a LED 3D; mentre ai lati troviamo, oltre alla caratteristica “pinna di squalo” lo stemma tipico della versione Performance DS di colore oro.

    Il lunotto posteriore non è molto ampio, infatti è stato ridotto per far spazio al telaio della cappote in tessuto però, per essere una cabrio, si riconosce che non è stata penalizzata troppo la visuale posteriore rispetto ad alcune concorrenti dello stesso segmento di mercato.

    Come tutte le DS 3 Performance, anche le Cabrio montano cerchi in lega da 18 pollici con finitura diamantata nera, dietro ai quali si celano le pinze nere lucide dei freni anteriori a quattro pompanti con il logo DS Performance.

    Per quanto riguarda gli interni possiamo ammirare i caratteristici sedili avvolgenti sportivi in pelle ed Alcantara con poggiatesta integrato nel quale spicca il ricamo DS Performance. Anche per questa versione di DS 3 troviamo all’interno il nuovo sistema di infotainment con uno schermo touch da sette pollici che dispone del supporto MirrorLink e Apple CarPlay con il quale ci si può connettere con l’app MyDS.

    Dimensioni e bagagliaio

    Dimensioni della DS3 Cabrio. Lunga 3 metri e 97 centimetri (appena 2 centimetri in più rispetto alla DS 3 Standard) e larga 1 metro e 72 ed alta di 1 metro e 45 centimetri.

    DS 3 Performance Cabrio è volta ad esser alternativa nel segmento che ricopre con modernità di tutto stile: il tetto è azionabile elettricamente fino alla velocità massima di 120 chilometri orari ed ha una tempistica di apertura pari a 16 secondi, è l’unica vettura del suo segmento omologata cinque posti ed il bagagliaio è il più ampio della categoria.

    Per quanto riguarda la capacità di carico parliamo di 245 litri minima, aumentabile fino a 940 abbattendo gli schienali del divanetto posteriore. Il bagagliaio ha una capienza considerevole per essere un modello cabrio, ne risente però l’accesso che è stato ridimensionato per poter far spazio alla tela della cappote aperta: risulta infatti limitato e difficoltoso.

    Motore: prestazioni, consumi ed emissioni

    DS 3 Cabrio Performance fa trovare sotto il cofano un motore da 208 cavalli di potenza, racchiusi nel motore 1.6 THP turbo benzina ad iniezione diretta e dotato di sistema Start&Stop.

    Prestazioni. Secondo la Casa madre la velocità massima arriva a 230 chilometri orari e scatta da 0 a 100 in poco più di 6 secondi e mezzo; i consumi, sempre secondo quanto dichiara DS, stanno attorno ai 18,5 chilometri con un litro con emissioni pari a 125 grammi di CO2 per chilometro.

    Prova su strada

    Più che una “semplice” prova su strada, abbiamo voluto testare quanto possa questa vettura essere anche un’ottima compagna di viaggio se ci si vuole cimentare in lunghe tratte, visto anche che comunque la DS 3 Performance Cabrio l’avevamo già provata in Toscana.

    “Maciniamo” quindi chilometri a bordo della sportivetta compatta di DS portandola in un percorso extraurbano liddove, ad andature pressoché costanti ed in sesta marcia, si viaggia attorno a circa 3000 giri al minuto con un sound all’interno dell’abitacolo davvero piacevole e che non fa dimenticare di essere a bordo di una sportiva. Tra autostrade e centri cittadini con un’andatura normale registriamo una media di 15 chilometri con un litro ma se si viaggia prettamente in città, ecco che i consumi si abbassano a circa di 13/14 chilometri con un litro pur tenendo conto che il sistema Start&Stop compie davvero un buon lavoro di “contenimento” dei consumi stessi.

    Nonostante il periodo invernale abbiamo testato anche l’efficienza della particolarità di questa vettura, nonché la sua capote in tela. È possibile aprire e chiudere il tetto “a livelli” ed a qualsiasi velocità entro i 120 orari in vari step: il primo permette il passaggio limitato del circolo d’aria, il tetto in questo caso è aperto fino all’altezza del terzo stop ma se si preme ancora una volta il pulsante ecco che la tela scende e va a coprire tutta la visibilità posteriore.

    Con una temperatura esterna di circa 8-10° ed il tetto completamente aperto, i passeggeri accomodati nei sedili anteriori non risentono quasi affatto della temperatura esterna a patto che l’impianto di climatizzazione sia impostato almeno a 21°C, a differenza però dei passeggeri seduti nel divanetto posteriore che, pur avendo il riscaldamento attivato sentono molto di più l’aria fredda per via che l’aletta che filtra l’aria è un po’ troppo bassa.

    La verve da vera sportiva però c’è tutta: il 1.6 THP non delude, il suo aggiornamento prevede ora un’alzata variabile delle valvole di aspirazione, una pompa dell’acqua supplementare per la turbina ed una ventola di raffreddamento in più per l’intercooler. Il cambio è un manuale a sei rapporti e c’è pure di serie il differenziale autobloccante Torsen a slittamento limitato che consente una maggiore facilità di guida ed una trazione maggiormente efficace. L’assetto ribassato di 15 millimetri ci consente una riduzione della rumorosità e delle vibrazioni rispetto alla precedente generazione, così come l’ottima stabilità su strada (di poco inferiore rispetto alla versione “chiusa”).

    Prezzo di listino

    Benzina:

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 82 cavalli Chic 19.900 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 82 cavalli So Chic 21.400 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 82 cavalli Sport Chic 23.300 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 82 cavalli Performance Line 23.300 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 110 cavalli So Chic Start&Stop 23.000 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 110 cavalli Sport Chic Start&Stop 24.900 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 110 cavalli Performance Line Start&Stop 24.900 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 131 cavalli So Chic Start&Stop 24.000 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 131 cavalli Sport Chic Start&Stop 25.900 Euro

    DS 3 Cabrio 1.2 PureTech 131 cavalli Performance Line Start&Stop 25.900 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 THP 165 cavalli Sport Chic Start&Stop 26.800 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 THP 165 cavalli Performance Line Start&Stop 26.800 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 THP 208 cavalli Performance Start&Stop 30.400 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 THP 208 cavalli Performance Black Special 35.900 Euro

    Diesel:

    DS 3 Cabrio 1.6 BlueHDi 99 cavalli So Chic 25.150 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 BlueHDi 99 cavalli Sport Chic 27.050 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 BlueHDi 99 cavalli Performance Line 27.050 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 BlueHDi 120 cavalli Sport Chic 28.050 Euro

    DS 3 Cabrio 1.6 BlueHDi 120 cavalli Performance Line 28.050 Euro

    PRO e CONTRO

    PRO:

    ILLUMINAZIONE INTERNA. Rispetto alla versione con tetto rigido, nella Cabrio la plafoniera non trova posto al centro del tetto. E’ quindi collocata proprio lì dove dovrebbe stare per tutte le varianti. Ora finalmente ci si vede nell’abitacolo!

    RISPOSTA MOTORE. Quando si pretendono prestazioni, il 1.6 THP adattato alla DS 3 Cabrio Performance non delude ed accelera a dovere: 6,5 secondi per passare da 0 a 100, davvero un bel dato!

    FRENI. Davvero sofisticato e degno di una vettura sportiva l’impianto frenante. Nello specifico è un ventilato Brembo con pinze anteriori da 323 millimetri e l’ESP è disinseribile.

    CONTRO:

    ACCESSIBILITA’ AL BAGAGLIAIO. E’ una Cabrio, ok. Ma farci accedere una valigia rigida dentro o comunque qualcosa di una determinata dimensione risulta spesso difficile, poi invece lo spazio dentro c’è e non è poco rispetto alle dirette concorrenti.

    LINEA. Rispetto alle “normali” DS 3 Cabrio, la Performance si differenzia poco. Sembra rimanere sobria…si poteva far sicuramente di meglio per renderla ancora più accattivante, i cerchi dedicati non bastano seppur siano davvero belli.

    COMANDI. I comandi della radio sono troppo in basso (a meno che non si adoperino quelli al volante) e danno l’impressione di datato. Il climatizzatore è, come nella precedente serie, senza il tasto di OFF. O si abbassa completamente il livello della ventola premendo più volte o lo si tiene premuto: scomodo!