Ecatombe di provvedimenti sui cittadini

Ecatombe di provvedimenti sui cittadini

Immorali provvedimenti persecutori nei confronti dei cittadini italiani!

da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Ganasce fiscali

    E’ un’ecatombe ai danni dei cittadini,dal nome che incute paura solo a pronunciarlo, Ganasce Fiscali, dove il tintinnio del metallo è evocato da quello delle monete necessarie per sbloccare questa sorta di manetta virtuale che imprigionerebbe i nostri veicoli, voluta dalla Finanziaria 2006, all’art. 3 comma 41 D.L., che consente ai concessionari di utilizzare l’odioso Fermo Amministrativo di autovetture, esteso anche a motocicli, barche e furgoni.

    Tanto per dare un’idea della rilevanza del fenomeno, la Montepaschi Serit, la concessionaria della quale si servono Comuni, provincia ed Enti impositori della provincia di Catania ha già applicato il fermo a ben 2.847 veicoli, soltanto all’inizio della settimana scorsa, a veri o presunti tali, contribuenti morosi.

    Lo ribadiamo, non occorre essere debitori per migliaia di euro nei confronti degli Enti pubblici, basta molto, ma molto meno, una semplice contravvenzione di alcune decine di euro, un’ICI non pagata, un bollo auto non onorato, o l’omesso pagamento della tassa dei rifiuti e, il vergognoso e iniquo provvedimento, è applicato.

    Da quando avremo ricevuto la disposizione, ci restano appena 20 giorni per pagare o capire di che si tratta ed eventualmente opporci, fatto più teorico che pratico, soprattutto quando si discute di importi esigui. La comunicazione contiene anche un modello già prestampato con l’importo da pagare, si chiama, modello RAV che consente il pagamento anche in banca, trascorso infruttuosamente tale tempo, le ganasce fiscali sono pronte a chiudersi.

    Ciò non significa che l’auto ci viene sequestrata, ma solo che si attua il fermo amministrativo con annotazione al PRA, finchè non avremo fatto fronte all’incombenza.

    In questo caso, alla somma richiestaci dovremo aggiungere 70 euro per cancellare la nota scritta dal PRA. Attenzione a non considerare il Fermo amministrativo e continuare a circolare col bene “fermato”, le sanzioni in questo caso fioccano come la neve; lo prevede l’art. 214 comma 8 DL. N. 285/1992: una sanzione amministrativa da 656,25 euro fino a 2.628,15 cui aggiungere l’originaria sanzione, se non addirittura il sequestro del bene, ipso facto, ovunque ci si trovi….

    A quando anche la pena capitale?

    387

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI