Ecco la prima Rover cinese

da , il

    Ecco la prima Rover cinese

    Come sappiamo, la MG Rover, celebre marchio inglese, dopo essere fallita, è stata rilevata da Nanjing, una Casa automobilistica cinese, la quale è in procinto di allestire un apposito stabilimento per produrre, a casa propria, la MGZT, la TF e la ZR.

    Ma si deve ad un altro costruttore, sempre cinese, l’acquisto della Rover, con contestuali diritti di produzione per la 25 e la 75. Questo produttore di auto è la Saic, con grandi mire espansionistiche, prima fra tutte, la nuova Rover 75, per far ciò, non si esclude una sorta di collaborazione fra Nanjing e Saic.

    La vettura che vediamo nelle immagini, appositamente “spiata” durante un giro di collaudo, è proprio la versione nuova cinese della 75 che dovrebbe dotarsi di due nuovi propulsori, un 1.800 cc. e un 2,5 litri turbodiesel. Dovrebbero essere, entrambe le versioni, iperdotate in fatto di dotazione di bordo; si parla di sedili in pelle elettrici e riscaldabili e grande confort grazie ai numerosi elementi messi a disposizione degli acquirenti.

    La 2,5 litri, inoltre, dovrebbe dotarsi anche di potente impianto radio/CD/MP3 e DVD, fari allo Xeno, comandi Bluetooth, sensori pioggia e parcheggio.

    Le nuove Rover si doteranno, infine, di un nuovo marchio identificativo dell’industria cinese che le produce. Di primo acchito, dalle immagini, parrebbe che la vettura qui ritratta, sia ben riuscita.