Ecomobilità: al volante senza carburante né corrente

Agostino De Siano, ingegnere ambientalista di Barano d'Ischia, dice di non avere bisogno della rete elettrica pubblica né del petrolio, anzi farà sparire la necessità di usarlo

da , il

    Ecomobilità: al volante senza carburante né corrente

    Da circa quindici anni si sposta a bordo della sua "ecomobile" in ambito cittadino e anche in zone periferiche di media percorrenza, il tutto senza mai fermarsi al distributore di carburanti per fare rifornimento e, ovviamente, senza inquinare l’ambiente.

    Il conducente, proprietario e ideatore di questa sorprendente autovettura è Agostino De Siano, un ingegnere che vive a Barano d’Ischia, un paese situato a sud-ovest della omonima isola del golfo di Napoli.

    Questo inventore sostiene che si può fare a meno del petrolio per circolare con i mezzi di locomozione. Lui c’è riuscito, installando sulla propria auto elettrica accumulatori per uso stazionario e pannelli solari per ottenere la propulsione necessaria a spingerla su strada, quindi senza ricorrere alla combustione generata dall’oro nero.

    Ha stimato anche i costi per intraprendere questo stile di vita alternativo, del tipo ambientalista ma che non comporta la rinuncia alle comodità (off-grid), affermando che siano già accessibili per tutti, che inoltre sono ammortizzabili in circa sette anni grazie all’azzeramento degli esborsi per l’acquisto di benzina e di energia elettrica.

    L’onere maggiore dell’investimento è costituito dall’acquisto di accumulatori di eccellente qualità, nondimeno questo impegno finanziario è sostenibile con un acquisto in massa da parte dei cittadini.

    L’unico limite è l’autonomia energetica per la lunga percorrenza, che però sarà superato con le nuove batterie al litio.

    Ma non è finita con le innovazioni apportate dal baranese De Siano, perché l’impianto elettrico della sua abitazione non è più allacciato alla rete elettrica pubblica. Da molti anni l’ingegnere ha disdetto il contratto di fornitura dell’energia elettrica, che ora trae, come per l’automobile, da un impianto fotovoltaico con accumulatori, realizzato dopo molti anni di esperimenti, studi e ricerche. Quindi niente più mutui da stipulare per pagare le sempre più esose bollette; per accendere le luci, guardare la televisione, usare il computer e gli elettrodomestici non deve più spendere nemmeno un centesimo: ora ha tutto gratis.