Ecopass Milano 2012: orari, esenzioni e prezzi del ticket per auto, moto e residenti

L’Ecopass 2012 Milano sarà in vigore dal prossimo 16 gennaio 2012 e si chiamerà Area C, che sta per congestion charge, il nuovo ticket antismog da 5 euro al giorno che servirà per quasi tutte le auto che entreranno nella Cerchia dei Bastioni dal lunedì al venerdì, dalle 7

da , il

    ecopass milano 2012 orari moto residenti

    L’Ecopass Milano 2012, della Giunta Pisapia, avrà un nuovo nome e si chiamerà Area C, come congestion charge. Questo è un nuovo ticket antismog da 5 euro al giorno che servirà per quasi tutte le auto che entreranno nella Cerchia dei Bastioni dal prossimo 16 gennaio, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Esentati dal pagamento del pedaggio saranno i mezzi elettrici, ibridi, a gpl, a metano e bifuel, le moto e i motorini.

    Ecopass Milano 2012

    L’Ecopass è partito il 2 gennaio 2008, ed è stato voluto dall’ex sindaco Letizia Moratti, sarà in vigore fino al prossimo 13 gennaio. Si tratta di una pollution charge: pagano per entrare nella Cerchia dei Bastioni solo i mezzi che vengono considerati più inquinanti, mentre quelli di ultima generazione sono esentati dal pedaggio. Diversa è invece la filosofia della congestion charge che è stata deliberata dalla Giunta Pisapia: pagano tutte le auto, o quasi, per entrare nell’Area C. Ma è previsto il divieto di accesso nella Cerchia dei Bastioni per una serie di categorie di veicoli iperinquinanti: benzina preEuro, diesel preEuro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3.

    Area di interesse

    L’area interessata al pagamento del ticket resterà quella della Cerchia dei Bastioni per un anno e mezzo. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di estenderla almeno fino alla Cerchia della 90-91, come previsto anche nel referendum cittadino sull’Ecopass. Se ne riparlerà dopo i primi 18 mesi di sperimentazione della congestion charge.

    Come funziona Ecopass 2012

    Il provvedimento, che durerà 18 mesi, prevede un pedaggio di 5 euro dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. Nell’area C ci sarà il divieto d’accesso per i veicoli benzina pre-euro e per quelli diesel euro 1,2,3. Per tutto il 2012 inoltre non pagheranno il pedaggio i gpl, i veicoli a metano, i bifuel e gli ibridi. Una doppia possibilità invece per i mezzi che si occupano di trasporto delle merci: pagheranno 3 euro invece di 5, oppure potranno pagare 5 euro ma avere due ore di sosta gratuite su tutte le strisce blu all’interno della Cerchia, ma questo sconto durerà solo i primi sei mesi del provvedimento e sarà quindi da ridiscutere entro il mese di giugno 2012. Inoltre l’amministrazione lavorerà per aumentare le piazzole per il carico e scarico.

    Deroghe

    Le auto a gas potranno continuare ad entrare gratuitamente a Milano anche dopo l’abolizione dell’Ecopass ed il passaggio alla congestion charge. Il provvedimento è valido per un anno mentre l’amministrazione comunale studierà il modo migliore per far pagare la tassa anche alle auto a metano ed alle auto a gpl. La deroga vale per quelle vetture che sono oggi catalogate come superecologiche. Oltre alle auto a gas, quindi, anche le auto elettriche e le auto ibride. Esentate le vetture elettriche, in deroga invece fino al 31 dicembre 2012 i veicoli Gpl, metano, bi- fuel e ibridi. Esenzioni dal ticket d’ingresso anche per disabili, auto con targhe CC, corpi consolari, forze dell’ordine e Croce Rossa.

    Ecopass Milano 2012 commercianti e residenti

    E’ stata introdotta anche la deroga al divieto di circolazione nell’area dei Bastioni per i veicoli merci Euro 3 a gasolio usati per servizi di pubblica utilità e per i bus turistici della stessa classe. Chi vive nell’Area C avrà 40 ingressi annui gratuiti e i successivi al prezzo scontato di 2 euro. Il ticket d’ingresso potrà essere pagato anche ai parcometri. Deroga importante per chi entra in città con furgoni per lavoro: i diesel euro 3 commerciali che dimostreranno di svolgere un servizio di pubblica utilità potranno circolare. A differenza del passato, non dovrebbero essere previsti abbonamenti .

    Veicoli diesel

    Dal prossimo gennaio i veicoli diesel immatricolati prima del 2006 non potranno circolare in centro. In tutte le ipotesi è infatti previsto il divieto di accesso nella Cerchia dei Bastioni per i diesel euro 1,2, e 3. Una previsione che impedirà l’uso dell’auto in centro a tutti possessori di auto a gasolio immatricolate prima del 2006. In questo modo saranno favorite le vetture Euro 4. In centro il prossimo anno, si potranno vedere solo auto con meno di sei anni di età.

    Obiettivi

    Il provvedimento della congestion charge, adottato in via sperimentale dalla Giunta per un anno e mezzo, dal 16 gennaio 2012 al giugno 2013, vuole ridurre il traffico nell’Area C del 28%, pari a circa 38.000 veicoli in meno dalle 7.30 alle 19.30. La diminuzione prevista del Pm10 è del 22%. L’introito potenziale nelle casse comunali nel 2012 va dai 31 ai 34,8 milioni di euro, il 290% in più rispetto al 2010. Un provvedimento nato però, fanno sapere dal Comune, non per fare cassa ma per migliorare la qualità della vita.

    Dove acquistare Ecopass Card

    Ecopass Card è disponibile in tutte le edicole, gli Atm Point e nelle 150 rivendite autorizzate delle stazioni delle linee metropolitane. Nelle rivendite, sono disponibili le card per l’ingresso giornaliero, l’ingresso giornaliero multiplo non agevolato in tagli da 20, 50, 100 euro a prescindere dalla classe di inquinamento e l’ingresso multiplo agevolato da 1 a 50 euro. E’ possibile acquistare tutte le tipologie di Ecopass sul sito internet del Comune di Milano o attraverso il numero verde 800.437.437 con carta di credito.

    Ingressi Ecopass

    Ingresso giornaliero (2/5/10 euro): si acquista e si attiva ogni volta.

    Ingresso giornaliero multiplo (20/50/100 euro): si acquistano e si attivano una sola volta, gli ingressi vengono scalati dalla carta ad ogni passaggio.

    Ingresso multiplo agevolato (1-50 ingressi), ingresso multiplo agevolato (51-100 ingressi): si acquistano e si attivano una sola volta, gli ingressi vengono scalati dalla carta ad ogni passaggio.

    Come acquistare Ecopass

    Le Card possono essere acquistate utilizzando diversi sistemi di pagamento: Ecopass Card, Ecopass Numero Verde, Ecopass Bancomat , Ecopass R.I.D. ed Ecopass Web.

    Per l’attivazione si seguono le indicazioni riportate sul retro della card: numero verde 800.437.437 dalle ore 7 alle ore 20, dal lunedì al sabato, SMS al numero 339.994.0437 attivo 24 ore su 24, digitando nell’ordine PIN, che si trova sul retro dell’Ecopass card e targa.

    Ecopass Numero Verde

    Si telefona al numero verde 800.437.437 dalle ore 7 alle ore 20, dal lunedì al sabato. Si acquista con carta di credito Mastercard, Moneta e Visa. L’attivazione avviene automaticamente al momento della richiesta. Sarà inviata una ricevuta via mail o al numero di cellulare.

    Ecopass Bancomat

    Si acquista agli sportelli bancomat del circuito Intesa-San Paolo. L’attivazione è automatica quando viene fatta la richiesta. Sarà rilasciata una ricevuta dallo sportello bancomat.

    Ecopass Web

    Si acquista su internet sul sito del Comune nella sezione Ecopass con carta di credito Mastercard, Moneta e Visa. L’attivazione avviene automaticamente nel momento dell’acquisto. La ricevuta si può stampare o salvare sul computer.

    Ecopass R.I.D.

    Vale solo per ingressi giornalieri non agevolati si acquista con R.I.D. bancario, autorizzando la propria banca all’addebito permanente in conto corrente. Il modulo per compilare il R.I.D. è disponibile presso il gli sportelli del Comune di Milano o si può scaricare dal sito del Comune di Milano.

    Se si entra nella Cerchia dei Bastioni – Area Ecopass senza avere prima richiesto e attivato l’Ecopass, gli ingressi multipli agevolati non si viene sanzionati. Per tutte le tipologie di Ecopass c’è tempo fino alla mezzanotte del giorno successivo per acquistarli e attivarli.

    Classi di inquinamento

    È possibile stabilire la classe di inquinamento del proprio veicolo consultando il libretto di circolazione.

    I benzina Euro 1 e 2 sono in classe III.

    I benzina pre-Euro, i diesel Euro 1,2 e 3, i veicoli merci diesel Euro 3 e gli autobus diesel Euro 4 e 5 sono in classe IV.

    In classe V rientrano tutti gli altri veicoli pre-Euro, i veicoli diesel Euro 1 e 2, e gli autobus pre-Euro ed Euro 1, 2 e 3.

    Multe e sanzioni

    Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa da 70 euro a 285 euro. Sono esentati dall’obbligo dell’Ecopass i veicoli di emergenza, i mezzi pubblici e privati degli operatori della Sanità e di pubblico interesse come Poste, AEM, ATM, i veicoli dei corpi di polizia, le auto dei disabili, i taxi, i ciclomotori, i motocicli e i veicoli con targa rilasciata da paesi esteri in cui non è in vigore il sistema di classificazione della Categoria Euro.

    Area C, le nuove deroghe

    E’ stata ribadita e formalizzata la moratoria di due mesi, sarà infatti possibile pagare entro il 17 marzo tutti gli accessi in Area C che sono stati effettuati dal 16 gennaio al 16 marzo del 2012 senza dover pagare la multa. In seguito rimarrà in vigore la possibilità di pagare il ticket entro le 24 ore dal compimento dell’accesso e se la regolarizzazione non avverrà sarà elevata la sanzione. Oltre alle deroghe previste dalla precedente delibera, hanno libero accesso all’Area C i veicoli che espongono il contrassegno invalidi con il titolare a bordo e gli autoveicoli muniti di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili. Stessa cosa vale per gli operatori sociali riconosciuti dal Comune.

    Deroghe previste anche per i veicoli privati utilizzati per ragioni di servizio dal personale sanitario di ospedali e Asl con sede all’interno della Cerchia dei Bastioni e i veicoli privati utilizzati dal personale sanitario per ragioni di servizio urgente. Le altre esenzioni riguardano le vetture delle Forze armate, polizia, vigili, Croce Rossa, ospedali, Asl, vigili del fuoco, protezione civile, autoambulanze e veicoli per il trasporto pubblico.

    Sono previste anche deroghe per 12 mesi al divieto di circolazione a favore dei veicoli destinati al trasporto di cose, alimentati a gasolio Euro 3, rispondenti a specifici requisiti legati all’espletamento di servizi di pubblica utilità e di servizi a favore delle residenze e dei bus turistici alimentati a gasolio Euro 3.

    Prolungamento delle linee urbane

    Tra le iniziative proposte c’è anche quella del Comune con Atm, che prevede il prolungamento di alcune linee di superficie, dovrebbero essere 6-7, il cui capolinea è ora fuori dalla Cerchia dei Bastioni. Il potenziamento delle linee di superficie servirà per alleggerire i tre nodi più trafficati: Cadorna, Repubblica e Centrale. Le direttrici interessate sono quelle di Pagano che si allunga verso Cadorna, quella di Lambrate in direzione Loreto e quella di Repubblica, Centrale in direzione Duomo.

    Cosa cambia rispetto all’Ecopass

    Per entrare nell’Area C si dovrà pagare una tariffa generalizzata di 5 euro.

    Per il traffico di servizio che riguarda furgoni adibiti a trasporto merci e veicoli di artigiani e commercianti, ci sono due opzioni:

    • una tariffa di 5 euro che comprenderà la sosta gratuita per le prime 2 ore presso gli stalli dedicati alla sosta regolamentata interni alla ZTL Cerchia dei Bastioni.
    • una tariffa di 3 euro senza facilitazioni sulla sosta, limitata ai primi 6 mesi del provvedimento.

    Per i residenti sono previste forme di agevolazione secondo un criterio che premia l’utilizzo sporadico del veicolo. I residenti avranno 40 ingressi gratuiti, superati i quali ogni successivo ingresso sarà sottoposto al pagamento di 2 euro.

    I residenti in possesso di diesel Euro 3 potranno circolare solo per i primi 12 mesi del provvedimento, poi dovranno acquistare una nuova auto, poiché il blocco della circolazione per entrare e uscire dalla propria casa sarà totale. Non potranno più accedere all’Area C i veicoli alimentati a benzina Pre Euro e a gasolio Pre Euro, Euro I, Euro II ed Euro III