NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Effetto crisi, l’automobile si compra di seconda mano

Effetto crisi, l’automobile si compra di seconda mano
da in Auto usate
Ultimo aggiornamento:

    auto usate crisi ecomomica

    Nel 2011 l’acquisto di auto usate è aumentato del 3% rispetto all’anno precedente. Ecco le migliori offerte di finanziamento per comprare un’auto anche in assenza di liquidità.

    Di questi tempi, con la crisi che incombe, sempre più italiani sono disposti a rinunciare alla quattro ruote dei propri sogni per accontentarsi di una vettura usata. Secondo i dati in possesso del Centro Studi Auto aziendali, nel 2011 gli italiani hanno speso 21,5 miliardi di euro per l’acquisto di automobili usate a fronte dei 20,9 miliardi dell’anno precedente (+3%). Nel 2011 le immatricolazioni di auto usate sono state 2.798.741 (contro i 1.748.846 di quelle nuove) e hanno subito una contrazione di appena lo 0,15%.

    La crisi economica alleggerisce i portafogli e convince sempre più consumatori a prendere in considerazione l’acquisto dell’usato. Come, infatti, rileva il Centro Studi Auto Aziendali, nella maggior parte dei casi la scelta finale premia le automobili usate, che hanno solitamente prezzi più ‘abbordabili’ e convenienti rispetto alle vetture a chilometro zero. La soluzione ideale per chi è a corto di liquidità e vuole investire in una quattro ruote è richiedere dei prestiti ad hoc, che consente di pagare a rate piuttosto che in un’unica soluzione “tutto e subito”.

    La buona tenuta dell’usato ha riflessi sull’intero mercato dell’auto. Nella maggior parte dei casi il privato che decide di acquistare un’automobile nuova possiede un usato da vendere. Se la quotazione del suo usato è alta, aumenta il potenziale guadagno che avrà dalla vendita e che potrà investire nell’acquisto della nuova vettura. Questo meccanismo contribuisce, dunque, a ridurre l’esborso che il consumatore dovrà sostenere per l’acquisto della nuova automobile. I benefici riguardano, però, anche il mercato delle vetture aziendali, che vale circa un quarto del mercato totale.

    In particolare, l’usato influenza direttamente sia il livello dei canoni di noleggio che i costi delle flotte gestite in proprietà.

    Anche in assenza di liquidità, è possibile acquistare un’automobile nuova o usata, richiedendo un prestito ad hoc. Il servizio di comparazione disponibile sul sito di SuperMoney è in grado di individuare le migliori offerte di prestiti on line e tradizionali finalizzati all’acquisto di una macchina. Per esempio, vediamo le migliori opzioni a disposizione di un dipendente privato a tempo indeterminato, che vuole ottenere 6.000 euro per l’acquisto di una vettura da restituire in 6 anni. Il prestito Findomestic offre la possibilità di pagare in 72 rate mensili da 115 euro, con Taeg dell’11,87%. Prestito Contante di Unicredit ha una rata mensile di 114 euro circa e un Taeg del 12,78%. In terza posizione c’è prestito personale Avvera di Credem, con un taeg del 12,99% e una rata di 117 euro.

    Francesco Tempesta

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto usate
    PIÙ POPOLARI