Energia solare: le prime stazioni in Giappone

Energia solare: le prime stazioni in Giappone

Tali auto per i rifornimenti saranno sicuramente alimentate, queste si, con energia solare, su un progetto portato avanti da Toyota, ne deriva che le prime stazioni di servizio davvero “verdi” saranno dislocate in Giappone

da in Auto Elettriche, Auto Ibride, Mondo auto, Toyota, Toyota Prius
Ultimo aggiornamento:

    stazione di servizio Toyota

    Sembra un programma futuristico ed in parte lo è, ma solo fino ad un certo punto, perché l’energia solare comincia ad entrare di diritto anche nell’ambito delle auto e non solo per alimentare gli accessori di bordo, condizionatore e quant’altro, ma l’energia solare potrebbe presto entrare anche nell’autotrazione e ne deriva che per far ciò occorre che la rete viaria disponga di una diffusione capillare di stazioni di rifornimento in tal senso.Tuttavia occorre fare un distinguo, in attesa di vedere in moto auto alimentate ad energia solare, cosa che non avverrà proprio domani mattina, vedremo invece presto stazioni di servizio per auto ibride ed auto elettriche

    Tali auto per i rifornimenti saranno sicuramente alimentate, queste si, con energia solare, su un progetto portato avanti da Toyota, ne deriva che le prime stazioni di servizio davvero “verdi” saranno dislocate in Giappone.

    E proprio la Città di Toyota, ovvero il quartier generale della Casa giapponese vedrà la nascita di queste stazioni di servizio ecologiche in un numero di 21 siti nei pressi del centro della città, vicino al palazzo comunale e agli uffici pubblici principali.

    La cosa pure importante da segnalare è che le stazioni di servizio by Toyota saranno operative fra circa quattro mesi, stante lo stato di avanzamento della tecnologia prevista per tali aree di servizio, prime al mondo, dove serviranno per lo più le Toyota Prius Plug-in al punto che proprio l’amministrazione locale acquisterà, tramite la formula del leasing finanziario sul targato, le prime 20 vetture che si alimentano direttamente alla presa di corrente.

    Il funzionamento delle stazioni di servizio solari è semplice, visto che si serviranno di pannelli fotovoltaici che produce e contestualmente tramite particolari accorgimenti verrà immagazzinata e rilasciata all’occorrenza quando il sole è “ pallido “ o nelle ore notturne. Ma poiché non mancheranno giornate di intensa insolazione, quando l’energia sarà maggiore della richiesta, l’eccedenza verrà venduta all’ENEL giapponese, o meglio…. al suo corrispettivo nipponico.

    386

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheAuto IbrideMondo autoToyotaToyota Prius
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI