Motor Show Bologna 2016

Farbio GTS: ottime prestazioni per questa sportiva anglosassone

Farbio GTS: ottime prestazioni per questa sportiva anglosassone
da in Auto sportive
Ultimo aggiornamento:

    L’Inghilterra, negli anni, ha venduto la grande industria automobilistica, ma è rimasta fedele alla produzione delle quattro ruote, con piccole Case che producono auto in numero esiguo, ma non per questo meno interessanti, anzi.

    L’esempio ce lo da la Farbio GTS, costruita da Farbio Sport Cars, una piccola industria che produce la vettura in due versioni, la base e la Supercharged GTS. La vettura ha come dote primaria la leggerezza, visto l’impiego di fibra di carbonio e la struttura tubolare del telaio,ha dimensioni interessanti, 4,215m. di lunghezza, 1,940 di larghezza e 1,170 di altezza.
    Il propulsore, un potente 6 cilindri di 3,0 litri di cilindrata con 262 cavalli di potenza, è posto trasversalmente nella parte posteriore della vettura ed ha cambio manuale a 6 rapporti. La versione della Farbio più accessoriata è anche la più potente, visto che conta su 384 cavalli che, per una vettura il cui peso, a seconda delle versioni, va da 1.048 a 1.066 chilogrammi, è sufficiente per garantire ottime prestazioni e brillantezza di guida.

    Tant’è che la sportiva accelera, da 0 a 100 orari, da 4 a 4 secondi e mezzo, a seconda delle potenze, raggiungendo velocità massima da 260 a 280 Km/h.

    Sospensioni, particolare assetto, così come una specifica forma, oltre ai poderosi pneumatici 245/35 R19, anteriormente e 285/35R19, posteriormente su cerchi in lega leggera da 19 pollici di diametro, contribuiscono alla grande stabilità di marcia dimostrata dalla Farbio, così come la sicurezza, affidata a potenti freni a disco della Toyo con 4 dischi autoventilati di 350 mm, anteriormente e 328, posteriormente, che ne magnificano le frenate, sempre decise e potenti.

    Belli gli interni, quanto mai sportivi, cui si aggiunge una buona dotazione di serie che prevede il navigatore satellitare di ultima generazione, un potente e sofisticato impianto radio/CD/MP3 e connettività Bluetooth.Non eccezionale, invece, come da copione, la capacità del vano bagagli.
    La vettura, che si sta facendo conoscere molto bene nei mercati del Nord Europa, ma anche americani e tailandesi, visto che fin’ora ha spuntato ordini dell’ordine dei 15 milioni di euro, ha un prezzo d’attacco, sicuramente non male, visto che parte da 85.000 euro, fino a giungere, massimo, a poco più di 100.000 euro.

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportive

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI