Fermare le speculazioni sulla benzina

Fermare le speculazioni sulla benzina
da in Mondo auto, Sciopero benzinai
Ultimo aggiornamento:

    Distributore di carburante

    “Con il dollaro a circa 1,29 nel cambio con l’euro e il prezzo del petrolio ai minimi da due mesi a questa parte, il prezzo della benzina si dovrebbe collocare a 1,28-1,29 euro al litro”.

    A dirlo è il presidente di Federconsumatori, Rosario Trefiletti, commentando i prezzi della benzina, “che in questi giorni variano invece da 1,35 a 1,40 euro al litro”, come ci sottolinea Help Consumatori.

    Secondo il presidente la speculazione in corso non fa che arricchire petrolieri, imprenditori e intermediari petroliferi, che “beneficiano di un appesantimento dei pieni di benzina per 120 euro all’anno”. Trefiletti chiede che si intervenga al più presto, facendo cessare una speculazione “che comporta che tutti gli automobilisti spendano in più circa 170 milioni di euro al mese”.

    L’Unione Petrolifera replica sottolineando: “alle associazioni dei consumatori sfugge la reale evoluzione dei prezzi al consumo dei carburanti consigliati dalle compagnie petrolifere che, come sempre, seguono l’andamento dei mercati internazionali”.

    Le riduzioni operate dalle compagnie petrolifere – spiega la nota dei petrolieri – negli ultimi quindici giorni sono state in media pari a 0,010 euro/litro (200 lire/litro) portando il “prezzo consigliato” sotto quota 1,3 euro/litro e nel caso del “self service” sotto 1,28 euro/litro.

    225

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoSciopero benzinai
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI