Fermato a 311 km/h: “stavo provando l’auto nuova”

Fermato a 311 km/h: “stavo provando l’auto nuova”

sorpreso dalla polizia a 311 km/h

da in Autovelox e Tutor, Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento:

    Porsche 911 GT2

    “Stavo provando l’auto nuova!�? E’ quello che ha risposto un dirigente di una nota Compagnia telefonica italiana, quando è stato pizzicato “un po’�? oltre il limite di velocità massima sulla sua nuova Porsche. Per la precisione 181 km/h oltre i 130 km/h concessi nell’A26 all’altezza di Carpignano Sesia. Colto in flagrante, non ha voluto cercare di trovare una scusa né di far chiudere un occhio agli agenti della Polizia Stradale.

    D’altronde non è che potesse inventarsi chissà cosa per giustificare una velocità superiore ai 300 km/h.

    Così, gli è stata elevata una contravvenzione di ben 357 euro, gli sono stati scalati 10 punti dalla patente ed ora il manager è in attesa della sentenza delle autorità locali che gli sospenderanno la licenza di guida da 1 a 3 mesi.

    Una cosa, però, fa riflettere: 357 euro sono sì una bella multa, ma non sufficiente da essere un deterrente per chi può permettersi un’auto da più di 300 km/h. Perché, quindi, non imitare i paesi del Nord Europa in cui le multe sono proporzionate al reddito?

    Aumentare le pene per chi infrange le regole, sembra essere l’unica via percorribile, almeno finché i singoli non saranno in grado di comprendere che viaggiare a quella velocità vuol dire percorrere più di 80 metri al secondo; per dirla in altre parole, quello che sembra un puntino lontano, in una manciata di secondi può trasformarsi in una vettura, in un camion o perfino in una coda di auto.

    272

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Autovelox e TutorConsigli e Guide
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI