Ferrari 458: senza segreti la nuova supercar

Dunque, una Ferrari 458 senza più veli e segreti in questa ricca carrellata di foto e non solo, ora sappiamo tutto anche dell’abitacolo e del quadro strumenti di questa icona delle quattro ruote

da , il

    Ferrari 458: senza segreti la nuova supercar

    Una Ferrari non è solo esclusiva per via delle soluzioni detenute e del rango di appartenenza, una Ferrari è unica anche per via del fatto che coloro che in effetti possono acquistarla si contano sulle dita di una mano, estremizzando il concetto, ma quelli che vogliono conoscere tutto di questa supercar, pur consapevoli che a meno di vincite straordinarie difficilmente potranno mai averne una, sono tantissimi!

    Se consideriamo la nuova nata di Maranello, la Ferrari 458 che vedremo al prossimo Salone di Francoforte, l?attenzione dei ferraristi non è mai stata tanto elevata, al punto da indurre il costruttore della erede della F430 a diffondere notizie che generalmente si preferisce non dare prima del debutto della vettura, eppure la spinta propulsiva nel fare tutto ciò ha tutta l?aria di rappresentare una sorta di riconoscenza verso chi, se non stacca un assegno corposo con molti zeri per una vettura del genere, è solo perché nel suo conto non c?è spazio per certe cifre, altrimenti, sarebbe pronto ad accaparrarsela una Ferrari 458 e dunque, che male c?è se a sognare una Ferrari è anche gente che quando va bene fa enormi sacrifici per pagarsi le rate di una modesta berlina!

    Dunque, una Ferrari 458 senza più veli e segreti in questa ricca carrellata di foto e non solo, ora sappiamo tutto anche dell?abitacolo e del quadro strumenti di questa icona delle quattro ruote. Ad esempio, tutto nuovo è il volante della Ferrari 458, così come inedite sono le soluzioni che riguardano la strumentazione di bordo ed il quadro degli strumenti. E se consideriamo che una vettura del genere è nota soprattutto per via delle prestazioni che è capace di raggiungere, pur dovendo fare i conti con le ferree regole del Codice della Strada, tutto è studiato per evitare che il guidatore si distragga alla ricerca di qualche tasto, ne deriva che tutto debba essere intuitivo e facile da raggiungere e che dunque tutto debba risiedere nel volante, compresi i comandi che riguardano le luci, così come più comodi sono i paddle del cambio marce.

    Per le altre funzioni meno importanti, come quelle che comandano l?impianto HI-FI, c?è spazio appena dietro al volante e sui vari satelliti disposti nel tunnel dove trova posto anche l?ampio schermo touchscreen ed il navigatore di nuova generazione. Importanti sono anche le funzioni che informano circa le funzioni della vettura, a partire dal Vehicle Dynamic Assistance e le condizioni meccaniche dell?auto, dunque dei freni, del motore e delle ruote. Insomma, un?auto poderosa che pero?, con un po? di pratica, non è impossibile da domare.