Ferrari: ecco il nuovo capo design

Tutto ciò accadrà il prossimo primo gennaio, quando Manzoni riferirà al “suo capo” Amedeo Felisa, amministratore delegato della Casa di Maranello, la propria opera come primo responsabile del Centro Stile Ferrari

da , il

    Flavio Manzoni

    Flavio Manzoni, non ha scritto nessuna opera letteraria, nel caso che qualcuno credesse che c?è un errore di battitura nel ricordare il suo nome di battesimo, eppure nel suo ambiente è altrettanto famoso se non proprio come il suo storico omonimo, ma abbastanza noto per via del fatto che è il numero due di Volkswagen, insomma, dopo Walter de? Silvia c?è lui!

    Ma dovremmo già parlare al passato, al punto di sostenere che dopo Walter de? Silva ?c?era? lui, visto che alla Volkswagen, Flavio Manzoni, ha lasciato il segno per la bravura sempre infusa nel suo lavoro di designers, ma adesso tutto cambia e l?abile disegnatore di auto torna a casa, in Italia e va ad occupare un posto prestigioso nientemeno che in Ferrari.

    Tutto ciò accadrà il prossimo primo gennaio, quando Manzoni riferirà al ?suo capo? Amedeo Felisa, amministratore delegato della Casa di Maranello, la propria opera come primo responsabile del Centro Stile Ferrari. E per un uomo che arriva uno va via, visto che Flavio Manzoni prende il posto del suo attuale collega in servizio al Cavallino, tale Donato Coco, che pare sia diretto all?Alfa Romeo anche se chi lo conosce sa che il designers è più noto per aver disegnato la Citroen C3 .

    La venuta di Flavio Manzoni, già passato per Fiat, Seat e Lancia, è tanto più importante se si pensa che con lui si inaugura un nuovo corso per le vetture Ferrari, non più passata per Pininfarina per le proprie auto, ma, finalmente, in un vero Centro Stile gestito in casa proprio cui Manzoni diviene il primo responsabile; auguri all?illustre personaggio moderno.