Ferrari in visita ai bimbi del Policlinico di Roma

In mostra le Ferrari all'ospedale di Roma Umberto I

da , il

    Ferrari testarossa

    Un’iniziativa molto bella e utile è stata organizzata al Policlinico Umberto I di Roma che è stato meta di Ferrari di ogni tipo il 26 dicembre scorso. Un Santo Stefano molto particolare e originale, quello che è stato organizzato per i piccoli pazienti dal Club Ferrari Autocolosseo Roma e dal Gruppo storico romano. I soci del club hanno portato i loro bolidi sui quali i bambini hanno potuto fare un giro, tra le tante vetture giunte all’Umberto I c’erano anche due Testarossa, due 208 Turbo, un 430 Scuderia e una Fiat Abarth 500 Tributo Ferrari.

    Presenti anche quattro auto storiche della Polizia e dei Carabinieri. Anche perchè girare su certe vetture non è cosa che capita spesso. Tutto mentre il Gruppo storico romano ha pensato ad animare i viali del Policlinico con senatori, gladiatori e popolane della Roma antica. Due gladiatori haanno messo in scena un combattimento per gli spettatori. Nel reparto l’associazione Passion Cult ha organizzato una piccola mostra d’arte, il ricavato della vendita delle opere sarà devoluto alla cura dei bambini. Il direttore generale del Policlinico Carmine Cavallotti ha sottolineato l’importanza di tali iniziative che dimostrano che l’ospedale è qualcosa di vivo, non statico e non può essere lasciato tale.

    Annunciando tra i prossimi obiettivi della struttura anche una possibile ristrutturazione delle stanze non solo per i bambini. Il programma della mattinata ha previsto poi un quiz a premi per i bambini con domande sulle auto e sull’antica Roma. A conferma del fascino che le auto storiche continuano ad avere non solo tra i bambini, ma anche tra i grandi. Iniziative di questo tipo vanno sicuramente replicate perchè hanno sempre un buon riscontro di pubblico ed il necessario seguito.