Ferrari: un’ibrida nel 2014

Un primo passo comunque verso una Ferrari ibrida sarà compiuto con la 612 Scaglietti già identificata qualche mese addietro durante un test drive ed in quella sede si era scoperto che la vettura contava su un telaio alleggerito in alluminio che rendeva più elastica la vettura nel complesso

da , il

    Ferrari ibrida

    Eccola qua la nuova Ferrari che dovrebbe adottare la trazione integrale e l?alimentazione ibrida nei prossimi anni.

    C?è tuttavia da ricordare che parrebbe che la Casa di Maranello sia più orientata verso una vettura certamente ibrida ma che non sfrutti la trazione integrale, semmai anteriore. Certo, parrebbe di intendere che per vedere su strada la Ferrari in queste condizioni bisognerà aspettare tanto, visto che il debutto dovrebbe avvenire non prima del 2014, ma tanta attesa verrà premiata con la constatazione che di un?auto del tutto rivoluzionaria stiamo parlando.

    Un primo passo comunque verso una Ferrari ibrida sarà compiuto con la 612 Scaglietti già identificata qualche mese addietro durante un test drive ed in quella sede si era scoperto che la vettura contava su un telaio alleggerito in alluminio che rendeva più elastica la vettura nel complesso, così come non dovrebbe mancare nella futura vettura del Cavallino, anche un inedito propulsore a 12 cilindri, eventualmente con la possibilità, per qualche versione minore, anche di un motore a 8 cilindri.

    Staremo a vedere, per intanto sarà il Salone di Ginevra datato 2014 la sede del debutto della Ferrari in questione.