Fiat: 50 milioni di euro per un nuovo motore, lo farà la Ferrari

Fiat: 50 milioni di euro per un nuovo motore, lo farà la Ferrari
da in Ferrari, Fiat
Ultimo aggiornamento:

    motore pentastar v6

    All’interno della galassia Fiat-Chrysler serve un nuovo motore benzina per i modelli di alta gamma. Un propulsore che non abbia le cubature esagerate dei modelli americani, ma comunque in grado di erogare tanta potenza per costituire il top di gamma dell’offerta nel segmento delle ammiraglie e dei suv. Con questo obiettivo, Fiat investirà 50 milioni di euro nei prossimi due anni per realizzare un nuovo motore. Sarà con ogni probabilità un sei cilindri a V sovralimentato con due turbocompressori e uscirà direttamente dagli impianti Ferrari. La casa di Maranello metterà il know-how necessario per sviluppare un’unità in grado di erogare circa 450 cavalli, che andrebbero a trovar posto sotto al cofano del futuro suv Maserati Kubang, presentato in veste definitiva al Salone dell’auto di Francoforte 2011 e dovrebbe chiamarsi Maserati Cinqueporte al momento del lancio sul mercato.

    Oltre all’applicazione sul suv Maserati e altri modelli del Tridente che andranno ad arricchire la gamma, il nuovo motore commissionato da Fiat sarà utilizzato anche sui modelli di punta di Alfa Romeo. Certamente la sostituta della 159, quella Alfa Romeo Giulia che ha subìto dei ritardi nel lancio e rappresenterà il ritorno di Alfa negli Stati Uniti.
    Le certezze si fermano qui, perché sul piano tecnico la strada che verrà intrapresa ancora è sconosciuta.

    E’ molto probabile che non sarà un’unità sviluppata partendo da zero, il nuovo motore V6 bi-turbo che verrà assemblato su una nuova linea produttiva negli impianti Ferrari. Le strade percorribili sono due: una pescherebbe dalla vetrina pregiata di Maranello, modificando il V8 attualmente impiegato sulla Ferrari 458 Italia oppure quello della Maserati Quattroporte; l’alternativa sarebbe, invece, una consistente rivisitazione del V6 Pentastar made in Chrysler. Con ogni probabilità sarà quest’ultima la base sulla quale lavorare, ma al momento mancano conferme.

    Proviamo a vedere cosa verrebbe fuori, almeno in termini di cilindrata, lavorando sul V8 di derivazione Ferrari-Maserati o sul V6 Pentastar aspirato. Il Pentastar attualmente ha una cilindrata di 3600 cc ed eroga 286 cavalli (è impiegato sulla Lancia Thema, Lancia Voyager e Fiat Freemont), con l’aggiunta di due turbocompressori si arriverebbe agevolmente alla soglia dei 450 cavalli desiderati. La strada più pregiata, quella del V8 a cui togliere due cilindri, è affascinante ma difficilmente verrà percorsa. Un “semplice” taglio di due degli otto cilindri – attualmente la cilindrata unitaria è di circa 562 cc – porterebbe a una cilindrata complessiva poco superiore ai 3.3 litri, ma si andrebbe incontro a costi maggiori per quanto riguarda la creazione di un nuovo basamento, visto che andrebbe modificato quello degli otto a V.

    503

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FerrariFiat
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI