Fiat 500 diventa una scultura grazie a Lorenzo Quinn

Fiat 500 diventa una scultura grazie a Lorenzo Quinn

Una Fiat 500 modello originale è stata utilizzata da Lorenzo Quinn, figlio dell'attore Anthony Quinn, per realizzare una scultura che rappresenta l'indipendenza e la crescita nel rapporto tra genitori e figli

da in Auto d'epoca, City car, Curiosità Auto, Fiat, Fiat 500
Ultimo aggiornamento:

    fiat 500 scultura

    La Fiat 500 è diventata una scultura grazie al lavoro di Lorenzo Quinn, figlio del celebre attore Anthony Quinn. Dopo essere stata esposta ad Abu Dhabi e Valencia, l’opera intitolata Vroom Vroom è arrivata a Londra. Per realizzare questa creazione l’artista ha utilizzato la sua prima automobile, una Fiat 500 modello originale, raccolta dalla mano di un bambino in scala gigantesca, modellata su quella del figlio di Lorenzo Quinn. L’opera vuole rappresentare il rapporto tra genitori e figli ed esprime il senso di indipendenza vissuto dallo scultore quando comprò la sua prima auto.

    «Ciascuna delle mie opere racconta una parte di me – ha dichiarato Quinn – Sono le mie esperienze, i miei pensieri, i miei desideri, i miei sentimenti… Vroom Vroom rappresenta una parte della mia indipendenza, della mia libertà e della mia crescita personale. E’ stata la prima vettura comprata con i miei soldi grazie ai miei primi lavori».

    Pur spiegando quanto duro lavoro sia stato necessario per acquistare quella Fiat 500, l’artista ha aggiunto: «Comprarla è stata una grande soddisfazione. Avevo ottenuto una cosa che volevo fortemente solo con le mie forze.

    Non dipendevo più dai miei genitori, ero cresciuto».

    La city car italiana è stata un vero talismano per Lorenzo. «Una volta – ha raccontato – un cliente ha visitato il mio studio paragonando la vettura a un giocattolo. Ho pensato che l’unica differenza tra un bambino e un adulto fosse il prezzo dei giocattoli. La Fiat 500 è stata un giocattolo per me: ho faticato per averla e una volta comprata mi sono divertito come un bambino. La scultura vorrebbe ridare agli adulti la capacità di emozionarsi di fronte alle piccole cose».

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaCity carCuriosità AutoFiatFiat 500
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI