Fiat 500: in diretta su Canale 5 il 4 luglio

da , il

    Fiat 500: in diretta su Canale 5 il 4 luglio

    In diretta dagli studi di Canale 5, la Fiat 500 Show?.. potrebbe essere questo l?annuncio che sentiremo il 4 luglio, quando il network televisivo trasmetterà in diretta,alle 22,00 , la presentazione ufficiale della celebre city car italiana.

    A memoria d?uomo non si ricorda un tale spiegamento di mezzi, media compresi, per un?auto che potrebbe contribuire a fare impennare l?audience di Canale 5 come potrebbe fare una partita di calcio o un reality tv fra i più seguiti. E per chi non si accontenterà solo della presentazione televisiva, l?indomani, sul sito web Fiat 500, una conferenza stampa e altri servizi del genere, continueranno a polarizzare l?attenzione del pubblico e dei cibernauti con quella che ha tutti i crismi per diventare l?icona moderna dell?auto piccola italiana.

    In atto si sprecano gli avvistamenti della Fiat 500, c?è chi la immortala per strada in giro di prova, chi sulle bisarche in autostrada, chi bardata in sosta in un?area di servizio, insomma, forse neanche alla Fiat osavano sperare tanto.

    L?auto sarà destinata a gareggiare con una pletora di concorrenti senza uguali che in genere contraddistingue questo settore relativo alle city car, eppure, per il semplice fatto che la 500, nelle intenzioni del suo costruttore, è animata da un vero percorso storico in una sorta di continuità con quella che rappresentò per l?Italia dagli anni cinquanta fino ai 70, la svolta italiana verso la motorizzazione di massa e l?industrializzazione del Paese, insieme alla 600, potrebbe anche voler dimostrare anche dewll?altro.

    Per esempio che, secondo i noti flussi e riflussi storici e il ricorso a questa sorta di repliche ce lo confermerebbe, il genere umano, profondamente resta sempre lo stesso e così come mezzo secolo fa il ventenne del tempo aspirava ad avere la sua utilitaria, oggi, nell?era tecnologica avanzata quanto mai, le stesse aspirazioni degli attuali ventenni si animano alla stregua di quanto accadeva ai loro padri e ai loro nonni.