Motor Show Bologna 2016

Fiat 500 TwinAir: prova su strada, prezzo, motori e dimensioni [FOTO e VIDEO]

Fiat 500 TwinAir: prova su strada, prezzo, motori e dimensioni [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2016, Auto nuove, City car, Fiat, Fiat 500, Prove auto su strada
Ultimo aggiornamento: Giovedì 17/11/2016 14:54

    Prova su strada della nuova Fiat 500 0.9 TwinAir 105 CV – La 500 è un po’ un evergreen, la classica auto che piace un po’ a tutti. E dire che nella prima metà degli anni Duemila alla Fiat non erano nemmeno sicuri di riproporre il mitico Cinquino in chiave moderna, perchè erano incerti del possibile successo commerciale. Per fortuna alla fine si è deciso per il “sì” e il 4 luglio del 2007 è rinata la Fiat 500, a distanza di 50 anni esatti dal modello storico. Dopo anni di successo, l’anno scorso la piccola del Lingotto è stata aggiornata, sia dentro che fuori, per rimanere sempre al passo con i tempi. Non è cambiata troppo, rimanendo fedele a se stessa, ma quanto basta per renderla ancora più accattivante. Secondo me la Fiat 500 è un po’ l’ammiraglia delle citycar e nel corso di questo articolo avrò modo di spiegarmi più nel dettaglio. Scopriamola.

    Fiat 500 Twinair, prova su strada

    Se già il modello del 2007 era certamente molto carino, il restyling della Fiat 500 è ancora meglio. Davanti è cambiata l’ottica interna dei fari, ora lenticolari anche per le versioni alogene, e le luci diurne sono ora a LED, con una forma molto particolare a doppia “C”. La matita dei designer è intervenuta sulla fascia paraurti, che adesso ha una nuova griglia con una trama a puntini cromati e delle modanature cromate più eleganti di prima (sulla versione Lounge). Nuovo è anche il paraurti posteriore, anche in questo caso con una idedita modanatura cromata, ma sono i fari la novità più interessante della coda a mio avviso. Non solo strizzano l’occhio a quelli della sorella maggiore 500X, ma con l’interno “vuoto”, in tinta con la carrozzeria, rappresentano una soluzione veramente bella. Il quadro estetico si completa con l’arrivo di nuovi cerchi in lega da 15 o 16 pollici di diametro e di nuove tinte per la carrozzeria (tra cui il Bordeaux Opera metallizzato dell’esemplare in prova).

    Tiri la maniglia cromata e la porta si apre con un suono solido, robusto. Gli interni sono sempre caratterizzati da una forte impronta retrò, ma grazie al sistema multimediale UConnect al centro della plancia ed al cruscotto digitale (optional), si crea un bel mix tra passato e futuro. Pur essendo una citycar, sulla 500 si respira un’aria di ben fatto, di curato: in buona parte questo è dovuto agli abbinamenti cromatici scelti attentamente, con il classico alternarsi di nero e bianco panna. Ci sono poi varie cromature che impreziosiscono i dettagli principali. I nuovi sedili della versione Lounge sono ben fatti e con il rivestimento in tessuto scozzese ed ecopelle li trovo bellissimi, ma forse non tutti saranno della mia stessa opinione. Sembra di trovarsi a bordo di un’auto di categoria superiore e questo è uno dei motivi per cui la definisco l’ammiraglia delle citycar. Non aspettatevi plastiche morbide, questo è chiaro, stiamo pur sempre parlando di una citycar di segmento A: del resto fino a qualche anno fa erano sconosciute anche sulle auto di segmento B. Gli assemblaggi sono solidi, si passa su buche e sconnessioni senza rumori molesti, con gli ammortizzatori che lavorano silenziosi senza far percepire il loro operato. Lo spazio a bordo davanti è soddisfacente, mentre dietro qualche sacrificio in più si deve fare. Io sono alto 1 metro e 75 e dietro sfioro il cielo con la testa, mentre con i sedili anteriori in posizione normale non ho avuto problemi con le gambe.

    Con le sue dimensioni compatte, la Fiat 500 è perfetta per la città. Metro alla mano è lunga 3571 millimetri, larga 1627 mm ed alta 1488 mm. Il passo è, invece, di 230 cm. Il bagagliaio ha una capienza minima di 185 litri che, pur non essendo da primato nella categoria, è sufficiente per i bagagli per due persone che vogliono fare una gita fuori porta. Se si abbattono gli schienali posteriori si arriva fino a 550 litri.

    La Fiat 500 sfrutta lo schema meccanico più classico per le vetture compatte: motore anteriore trasversale e trazione anteriore per massimizzare lo spazio interno, schema sospensivo con McPherson all’anteriore e ponte torcente al posteriore. La gamma motori è molto articolata e permette un po’ a tutti di trovare la versione che faccia al caso proprio. Si parte con la 1.2 benzina aspirata da 69 cavalli a 5500 giri al minuto e con 102 Nm di coppia, capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 13 secondi e di raggiungere i 160 km/h. Abbinato ad un cambio manuale a cinque marce, il motore richiede 4,9 litri per 100 km (valore dichiarato). Questo stesso motore è anche disponibile in versione EasyPower, a benzina e GPL. Salendo di livello arriviamo al piccolo gioiello della tecnica, il 2 cilindri TwinAir da 0.9 litri (875 cc). Grazie a questo downsizing estremo, gli ingegneri hanno potuto ridurre al massimo gli attriti e sviluppare una cilindrata unitaria ottimale per l’efficienza termodinamica. L’efficienza complessiva è ulteriormente aumentata grazie al collettore di scarico integrato nella testa cilindri, alla sovralimentazione e al sistema di controllo delle valvole di aspirazione MultiAir 2. Sulla 500 è proposto in versione da 85 cavalli (62,5 kW) a 5500 giri/minuto e 145 Nm di coppia a 1.900 giri al minuto o da 105 cavalli (77 kW) a 5500 giri al minuto e 145 Nm a 2.000 giri al minuto. Accelerazione da 0 a 100 km/h rispettivamente in 11 e 10 secondi, velocità massima di 173 e 188 km/h e consumo medio dichiarato di 3,8 l/100 km e 4,2 l/100 km. Sulla versione da 105 CV, quella della nostra prova, c’è anche il cambio manuale a sei rapporti, altra caratteristica da auto di categoria superiore. Il diesel, infine, è il collaudato 1.3 Multijet da 95 cavalli a 4000 giri al minuto con 200 Nm di coppia a 1500 giri al minuto. Con questo motore consuma 3,4 litri di gasolio per 100 km, accelera da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi e raggiunge una velocità massima di 180 km/h.

    Il primo punto da cui voglio partire parlando della prova su strada è il motore. Pur essendo un due cilindri non ci sono vibrazioni moleste, complice il contralbero di bilanciatura e il volano a doppia massa che smorzano tutto. Resta, però, il suono caratteristico del bicilindrico, che ci riporta indietro ai tempi della vecchia 500. Detto questo l’accoppiata tra questo motore, nella versione da 105 cavalli, e la massa contenuta della 500 è eccezionale. Il motore è molto elastico e brioso a qualunque regime, anche se è tra i 2000 ed i 4000 giri che riesce a tirar fuori tutta la sua grinta. L’erogazione della potenza è molto regolare e la risposta al comando dell’acceleratore è graduale, quasi ovattata. Se pestate a fondo sull’acceleratore, il motore sale di giri con una bella progressione, senza darvi il classico strattone. E questo è perfetto per una guida rilassata e comfortevole della vettura, come ad esempio può succedere in città. Se ci si dirige in qualche bella strada di montagna o di campagna, basta premere il magico tasto “Sport” sulla plancia ed ecco che la 500 TwinAir cambia anima. Il carico volante aumenta, la risposta del pedale dell’acceleratore è decisamente più pronta ed il motore gira più allegro. In questo caso si sacrifica parte della regolarità di erogazione in luogo di una risposta più pronta e sportiva. E ci si diverte davvero, perchè lo sterzo pur essendo quello di una vettura così piccola riesce a dare un buon feedback. L’assetto è stabile, complice anche la gommatura generosa 195/45 R16 e nel caso si esagerasse c’è sempre l’intervento dell’ESP a ristabilizzare la vettura. In tutto questo gioca un ruolo chiave anche il cambio, morbido e preciso negli innesti: le marce entrano quasi da sole, senza alcun accenno di impuntamento. E la posizione rialzata, come le monovolume di qualche anno fa, rende il comando più comodo nell’uso quotidiano. La presenza della sesta marcia è una caratteristica più unica che rara in un’auto di segmento A e permette di abbattere i consumi fuoricittà. Le prestazioni briose e l’ottimo cambio a sei marce sono altre due caratteristiche che a mio avviso la rendono l’ammiraglia delle citycar. Il comfort a bordo è soddisfacente, anche se con una gommatura meno sportiva probabilmente si assorbirebbero ancora meglio le asperità. Il sedile di guida è comodo, anche se la posizione di guida è un po’ troppo rialzata per i miei gusti e non ci sono grandi possibilità di regolazione, perchè la seduta si regola in inclinazione ma non in altezza. In città, comunque, una guida più rialzata è apprezzabile per alcuni. L’insonorizzazione è molto curata e degna di una vettura di categoria superiore: anche il motore si sente poco, giusto quando si sale un po’ di giri. In città è molto pratica, perchè grazie alle dimensioni contenute ed allo sterzo leggero si muove agilmente. Il pedale della frizione è una piuma e anche nel traffico intenso non affatica mai la gamba. Gli ingombri si percepiscono piuttosto bene ed anche la visibilità è buona: sull’esemplare in prova, in più, ci sono anche i sensori di parcheggio, che danno una mano in più a non rovinare il paraurti in fase di manovra. E quanto consuma? Domanda lecita: nonostante i 105 cavalli, ho registrato un consumo medio di 6 litri per 100 km, circa 16,7 km/l. Un valore interessante, ottenuto anche grazie allo start&stop che funziona in modo efficace. In extraurbano non si faticano a superare i 20 km al litro con una guida normale.

    Benzina: Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 85 cavalli Lounge 16.550 Euro Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 cavalli S 17.250 Euro Fiat 500 1.2 69 cavalli Pop 13.750 Euro Fiat 500 1.2 69 cavalli Lounge 15.250 Euro Fiat 500 1.2 69 cavalli S 15.250 Euro Fiat 500 1.2 69 cavalli Riva 17.900 Euro Diesel: Fiat 500 Multijet 95 cavalli Pop 16.250 Euro Fiat 500 Multijet 95 cavalli Lounge 17.750 Euro Fiat 500 Multijet 95 cavalli S 17.750 Euro Fiat 500 Multijet 95 cavalli Riva 20.400 Euro Gpl: Fiat 500 1.2 EasyPower 69 cavalli Pop 15.250 Euro Fiat 500 1.2 EasyPower 69 cavalli Lounge 16.750 Euro

    FIAT 500 1.2 69 cavalli Pop 13.750 Euro FIAT 500 1.2 69 cavalli Lounge 15.250 Euro FIAT 500 1.2 69 cavalli S 15.250 Euro FIAT 500 1.2 69 cavalli Riva 17.900 Euro FIAT 500 1.2 EasyPower 69 cavalli Pop 15.250 Euro FIAT 500 1.2 EasyPower 69 cavalli Lounge 16.750 Euro

    1859

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI