Fiat 500C Ischia by Castagna Milano: l’auto per andare in spiaggia con stile

Fiat 500C Ischia by Castagna Milano: l’auto per andare in spiaggia con stile
da in Auto 2015, Auto Edizione Limitata, Auto nuove, Cabrio e spider, Fiat, Fiat 500C, Nuovi Allestimenti
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15/04/2015 10:29

    La Fiat 500C Ischia è un’interpretazione della 500 in “costume da bagno”, firmata da Castagna Milano. E’ l’ultimo lavoro della carrozzeria che “veste” in modo esclusivo e su misura i modelli d’auto che vengono richiesti dai propri clienti. Fiat, Alfa Romeo, Peugeot, Maserati e Ferrari sono alcuni dei marchi su cui l’atelier milanese ha esercitato la propria creatività. Qualunque sia il modello di partenza e l’effetto cercato, la costante è la raffinatezza dell’artigianato italiano di eccellenza. Per quanto riguarda il modello in questione, la 500C Ischia è, per l’appunto, un’auto da spiaggia, costruita in esemplare unico. Ha 4 posti ed un tendalino per offrire riparo dal sole (o dalla pioggia). Dal punto di vista della struttura, i progettisti di Castagna si sono soffermati particolarmente sulla ridotta altezza da terra, per facilitare l’accesso, e sulla massima protezione dagli urti laterali. Non manca il roll-bar posteriore. Il motore è il classico bicilindrico Twin Air.

    Fiat 500C Ischia by Castagna Milano

    quattro posti

    La carrozzeria è verniciata in due tonalità di rosso corallo a base perlata. Gli interni sono bicolore, rivestiti in cuoio impermeabile; le rifiniture sono in vimini e la bordatura in mogano extralucido. I sedili anteriori integrano le cinture di sicurezza, così da eliminare l’inestetismo del montante centrale di ancoraggio. Il tendalino scomponibile si monta in tre minuti. E’ disponibile anche un kit di vetrature laterali, per assicurare la chiusura impermeabile, in caso di pioggia oppure quando si ricovera la vettura per la stagione invernale.

    Le origini

    interni in cuoio e vimini

    L’azienda che porta il nome di Castagna nacque ben prima dell’invenzione dell’automobile. Venne fondata da Carlo Castagna nel 1849 a Milano, in una bottega dell’attuale corso Italia. Fin dall’inizio l’attività fu quella che esiste ancora oggi: rielaborare la struttura e l’aspetto dei veicoli, conferendo loro caratteristiche di lusso per clienti esclusivi. Agli albori queste lavorazioni riguardavano ovviamente le carrozze trainate da cavalli. Famosa la “spider” costruita per Alessandro Manzoni. All’inizio del XX secolo l’automobile sostituì completamente il cavallo nell’attività della Castagna. Nel 1905 la regina madre, Margherita di Savoia (come il figlio, re Vittorio Emanuele III, era una grande appassionata di automobili) commissionò una vettura scoperta, una double phaeton su base Fiat 24-32 HP. Avveniristica ed esistente ancora oggi l’Alfa 40-60 HP Castagna Aerodinamica del 1913, che sembrava uscita dritta da un libro di Jules Verne. E’ custodita nel museo storico Alfa Romeo. La Castagna lavorò molto sui telai dell’Isotta Fraschini. Ma nel secondo dopoguerra cominciò un declino che nel 1954 portò alla chiusura dell’attività. L’azienda è rinata all’inizio del XXI secolo come Castagna Milano e ha realizzato diversi concept ed esemplari fuoriserie, con la stessa cura di più di un secolo e mezzo fa.

    525

    ARTICOLI CORRELATI