Fiat 500C vs Citroen DS3 Cabrio: confronto tra cittadine per la bella stagione [FOTO]

Oggi sottoponiamo a confronto due vettura molto simili per natura, ma differenziate da dimensioni e segmenti di appartenenza diversi

da , il

    Fiat 500C vs DS3 Cabrio

    Oggi sottoponiamo a confronto due vettura molto simili per natura, ma differenziate da dimensioni e segmenti di appartenenza diversi. Stiamo parlando di Fiat 500C e Citroen DS3 Cabrio, di cui abbiamo anche effettuato la prova su strada di recente. La prima, l’italiana, è arrivata sul mercato prima della francese, più precisamente nel 2009, con debutto ufficiale al Salone di Ginevra di quell’anno. La piccola del Lingotto aveva un po’ stupito per la soluzione rivoluzionaria del tetto, che prevedeva una parte centrale in tela scorrevole su due guide, poste ai lati. Non si tratta di una vera e propria cabriolet, considerando che gli archi del tetto restano fissi, tuttavia il risultato è molto gradevole sul piano estetico e piacevole sul piano dell’uso vero e proprio dell’auto. Qualche anno dopo il Double Chevron decide di imitare quanto fatto da Fiat, proponendo la Cabrio della DS3 con una soluzione del tutto identica: archi fissi, tetto in tela mobile. Quale delle due spiccherà sull’altra? Scopriamolo insieme!

    Design e dimensioni

    Dato che la soluzione per il tetto non prevede particolari modifiche strutturali al corpo vettura, entrambe le auto mantengono quasi inalterato il design originale della vettura di partenza con il tetto chiuso in lamiera. La Fiat 500, oramai sul mercato già da diversi anni, la conosciamo tutti: piccola, simpatica, chic e con un stile che non sembra accusare il peso degli anni. La variante “Convertible”, in più, se possibile è ancora più elegante, grazie alle combinazioni cromatiche rese possibili dalla capote in tinta a contrasto. Le dimensioni della Fiat 500C sono quelle di una citycar: lunghezza di 3,55 metri, larghezza di 1,63 metri ed altezza di 1,49 metri, unite ad un passo di 230 centimetri. Il bagagliaio, invece, contiene 185 litri.

    La DS3, invece, è un’auto più recente, che arriva sul mercato tre anni dopo rispetto al Cinquino, nel 2010. La variante scoperta, però, verrà svelata solo al Salone di Parigi 2012. Stile elegante e modaiolo anche per l’utilitaria d’oltralpe, che punta sulle stesse caratteristiche (vincenti) della torinese: forme e design chic e tanta personalizzazione. Anche in questo caso sono numerosi gli abbinamenti tra la tinta del tettuccio in tela e quelli per la carrozzeria: ce n’è per tutti i gusti. Misure più abbondanti, poi, per la Citroen, che appartiene ad un segmento superiore: 3,95 metri in lunghezza, 1,72 metri in larghezza, 1,46 metri di altezza e 2,45 metri di passo. Il bagagliaio è leggermente più ampio, con una capacità di 245 litri.

    Noi abbiamo riportato le dimensioni per dovere di cronaca, ma ovviamente non possiamo confrontare su questo punto di vista due vettura appartenenti a segmenti diversi. Sul piano stilistico, invece, a nostro avviso merita la vittoria la 500C, non per nazionalismo, ma perchè a nostro avviso più graziosa ed elegante della francese. Uno a zero per la Fiat.

    Interni

    L’abitacolo, per entrambe, è esattamente lo stesso delle rispettive varianti chiuse. Gli interni della Citroen DS3 sono ben fatti e puntano su di una qualità di materiali e finiture sopra alla media, per conquistare di diritto l’aggettivo “premium”. Bello e moderno l’aspetto della plancia, in parte rivestita con una plastica morbida al tatto. Nel complesso gli assemblaggi sono curati ed i materiali appaiono scelti con cura. Ci si sente proprio bene a bordo della piccola d’oltralpe.

    La Fiat 500C, invece, seppur dotata anch’essa di interni graziosi e di sicuro impatto visivo, in termini di qualità e finiture paga in parte l’appartenenza ad un segmento di mercato inferiore. Infatti non troviamo plastiche morbide, ma solo rigide, tanto per dirne una. Gli assemblaggi e le finiture sono discrete.

    Riguardo a questo discorso non c’è storia: la Citroen è fatta meglio e si aggiudica il punto. Uno pari.

    Scheda tecnica

    Entrambe sono due cittadine a motore anteriore e trazione anteriore, quindi l’aspetto prettamente tecnico è molto simile. Analizzando la gamma di motorizzazioni, la francese ha un listino articolato attorno a tre motorizzazioni a benzina ed una a gasolio. Le prime sono il 1.2 VTi da 82 cavalli e 118 Nm (0-100 in 12,5 secondi e velocità massima di 173 km/h), il 1.6 VTi da 120 CV e 160 Nm (0-100 in 8,9 secondi e velocità di punta pari a 190 km/h) ed il brillante 1.6 turbo THP da 156 cavalli e 240 Nm (0-100 in 7,4 secondi e velocità massima di 210 km/h). Consumi ed emissioni sono pari, rispettivamente, a 4,9 l/100 km e 112 g/km di CO2, 5,9 l/100 km/ e 136 g/km di CO2 e 5,9 l/100 km e 137 g/km di anidride carbonica. Il turbodiesel è il compatto 1.6 litri e-HDi da 92 cavalli e 230 Nm di coppia, che la fa accelerare da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi e le fa raggiungere i 180 km/h, con un consumo di 3,5 l/100 km ed emissioni pari a 90 g/km di CO2.

    Tre i benzina anche per la Fiat 500C: si parte con la compatta motorizzazione 1.2 litri da 69 CV e 102 Nm (0-100 in 13,5 secondi e velocità massima di 160 km/h) che consuma 5,1 l/100 km ed emette 119 g/km di CO2, poi c’è il TwinAir bicilindrico turbo da 0.9 litri capace di 85 cavalli e 145 Nm (0-100 in 11 secondi netti e velocità massima di 173 km/h) che consuma 4 l/100 km ed emette 92 g/km di CO2, per arrivare, infine al 1.4 da 100 CV e 131 Nm, che scatta da 0 a 100 km/h in 11 secondi e tocca i 182 km/h di velocità di punta, consumando 4,8 l/100 km ed emettendo 135 g/km di CO2. Un solo diesel anche in questo caso, il 1.3 Multijet da 95 CV e 200 Nm, che fa lo 0-100 km/h in 10,7 secondi e raggiunge i 180 km/h di velocità massima. Volendo potremmo anche citare la variante Abarth, che si contrapporrebbe alla DS3 THP, equipaggiata dal 1.4 T-Jet turbo da 135 CV di potenza massima (140 CV nella versione automatica MTA) e 206 Nm di coppia. Prestazioni degne di una sportiva, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi ed una velocità massima di 205 km/h.

    Le due gamme si equivalgono abbastanza, tanto da farci attribuire una parità. Due pari per le cittadine chic cabrio.

    Prezzi

    Il listino della Citroen DS3 Cabrio è:

    1.2 VTi 82 cavalli: versione CHIC da 18.800 Euro;

    1.2 VTi 82 cavalli: versione SO CHIC da 20.100 Euro;

    1.6 VTi 120 cavalli: versione SO CHIC da 21.500 Euro;

    1.6 THP 155 cavalli: versione SPORT CHIC da 24.100 Euro.

    1.6 e-HDi 90 cavalli Airdream CMP-6: versione SO CHIC da 23.400 Euro;

    1.6 e-HDi 90 cavalli Airdream CMP-6: versione SPORT CHIC da 25.450 Euro.

    Il prezzo della Fiat 500C, invece, è:

    1.2 69cv Pop: € 15.550

    1.2 69cv Color Therapy: € 16.250

    1.2 69cv Pop Star: € 16.250

    0.9 TwinAir Turbo 85cv Pop: € 16.850

    1.2 69cv Lounge: € 17.450

    1.2 69cv S: € 17.450

    0.9 TwinAir Turbo 85cv Color Therapy: € 17.550

    0.9 TwinAir Turbo 85cv Pop Star: € 17.550

    0.9 TwinAir Turbo 85cv Lounge: € 18.750

    0.9 TwinAir Turbo 85cv S: € 18.750

    1.4 16v 100cv Lounge: € 19.450

    1.4 16v 100cv S: € 19.450

    1.2 69cv Rock: € 19.650

    0.9 TwinAir Turbo 85cv Rock: € 20.950

    1.2 69cv By Gucci: € 20.950

    1.4 16v 100cv Rock: € 21.650

    1.3 Multijet 16v 95cv Pop: € 17.850

    1.3 Multijet 16v 95cv Pop Star: € 18.550

    1.3 Multijet 16v 95cv Lounge: € 19.750

    1.3 Multijet 16v 95cv S: € 19.750

    1.3 Multijet 16v 95cv Rock: € 21.950

    La Abarth 500C, invece, parte da 19.350 euro.

    Un costo decisamente elevato, per entrambe. Se siete alla ricerca del risparmio avete sicuramente sbagliato tipologia di vettura. La DS3 è più cara della 500C ma, nonostante appartenza ad un segmento superiore, secondo noi la differenza di prezzo non è del tutto giustificata. Vittoria alla Fiat: tre a due per la torinese.

    Giudizio finale

    Vince la nostra sfida la Fiat 500C, più graziosa ed economica della francese. A nostro avviso si tratta della vettura ideale per chi vuole viaggiare con il vento tra i capelli, senza però scendere a troppi compromessi necessari in una tradizionale cabriolet. La Citroen, però, si conferma una vettura più spaziosa e meglio rifinita. Se avete necessità di abitabilità maggiore, la DS3 è l’auto che fa per voi.