Fiat “Campagnola” dell’Esercito alla Mille Miglia

Una Fiat "Campagnola" dell'Esercito Italiano è stata una delle protagoniste principali della Mille Miglia 2011

da , il

    fiat campagnola esercito mille miglia ferma

    Una Fiat “Campagnola” dell’Esercito Italiano è stata tra le protagoniste più ammirate alla Mille Miglia 2011 che si è conclusa nel week-end. Pilotata dal generale di divisione Amedeo Sperotto, co-pilota Giovanni Sperotto, la Fiat A/R-51 si è posizionata al 124° posto della classifica generale. La vettura, progettata per offrire il meglio di sé soprattutto in condizioni off road e di terreno accidentato, proviene dal Museo Storico della Motorizzazione Militare. Guidando in uniforme i piloti hanno colto un’ulteriore occasione per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

    Attraversando le varie città toccate dalla corsa, hanno spiegato i due militari a bordo della Fiat A/R-51, hanno ricevuto grandi applausi e sostegno da parte delle persone assiepate lungo la strada per assistere al passaggio delle auto d’epoca protagoniste della storica manifestazione. Il supporto tecnico durante il tragitto è stato fornito dalla Sezione Rifornimenti e Mantenimento di Treviso.

    La Fiat “Campagnola” è stata presentata alla Fiera del Levante di Bari nel 1951. Si basa sulla Jeep Torpedo ed è spinta da un motore 1.9 a benzina. Nel 1952 un modello della vettura ha conquistato il record mondiale attraversando l’Africa (da Città del Capo ad Algeri) in 11 giorni, 4 ore e 54 minuti. L’auto usata alla Mille Miglia è stata in servizio tra il 1950 ed il 1960.

    L’Esercito Italiano ci tiene a sottolineare come le spese sostenute per questa partecipazione siano state ridotte grazie alla partecipazione di sponsor e all’uso di infrastrutture militari già presenti lungo il percorso. Anche lo stand promozionale di Roma ha suscitato grande interesse nel pubblico.